Vodafone, 75 milioni per la banda larga in Toscana

PROGETTI

Svelato il piano di investimenti 2010-2012 che prevede il "rafforzamento" del mobile broadband. Il presidente Guindani: "Potenziamento della rete per offrire prestazioni crescenti". Il governatore Rossi: "Importanti ricadute occupazionali"

di Enzo Lima
Un programma di investimenti di 75 milioni di euro in Toscana per il 2010-2012. È quello presentato oggi al governatore Enrico Rossi dal presidente di Vodafone Italia, Pietro Guindani, con l’obiettivo di potenziare la banda larga, in particolare wireless.

''Abbiamo illustrato al presidente Rossi il nostro piano di investimenti - ha spiegato Guindani - che è orientato al continuo potenziamento della nostra rete di telecomunicazione, voce e dati, in un'ottica di prestazioni di banda larga sempre crescenti. Il nostro investimento avrà senza dubbio una ricaduta sulla forza lavoro presente in Toscana, che già oggi conta 560 persone. Qui tra l'altro, nel call center di Pisa, c’è una nostra presenza 'storica': vi lavorano persone tutte a tempo indeterminato. Le ricadute saranno anche sulla rete di distribuzione commerciale che ha circa 1000 punti vendita''.

Vodafone, con 2,2 milioni di linee, è oggi il secondo gestore italiano per la telefonia fissa. L'azienda, in dieci anni ha effettuato in Toscana investimenti per 600 milioni di euro: inoltre, è stato spiegato al termine dell'incontro, Vodafone Italia è ''molto interessata'' a sviluppare la sua rete nelle aree interne. “ I 75 milioni - ha commentato Rossi al termine dell'incontro - confermano gli impegni che Vodafone ha fatto negli anni in questa regione e che hanno dato occupazione. L'investimento produce un effetto positivo anche sul territorio in termini di progettazione, opere civili e poi estende la banda larga a servizio delle imprese''.


Il governatore ha sottolineato gli effetti positivi ''delle ricadute occupazionali in Toscana''. “Il progetto avrà effetti positivi sul territorio e per le nostre imprese. Siamo molto interessati ad ampliare la copertura del sistema telematico ad alta velocità, così da raggiungere ogni parte del nostro territorio e ottenere una sua completa infrastrutturazione informatica. Progetti come quello di
Vodafone vanno nella giusta direzione'', ha detto Rossi.


''Il dialogo tra Vodafone e la Regione Toscana nello sviluppo delle telecomunicazioni ha per noi un grande valore – ha concluso Guindani -. Al presidente Rossi abbiamo confermato il nostro impegno concreto nell'assicurare i migliori servizi di comunicazione a cittadini e imprese e contribuendo allo sviluppo della banda larga fissa e mobile sul territorio. Il nostro obiettivo è di una copertura diffusa e completa in tutta la Toscana: le reti mobili devono avere una copertura uniforme''.

07 Settembre 2010