L'Ict driver della crescita economica globale

LO STUDIO

Sanità, trasporti, energia e imprese hanno bisogno di flessibilità, di strumenti di collaborazione e mobilità. E solo le tecnologie dell'informazione sono in grado di garantire la migrazione al new model. Parola della University Ludwig-Maximilians di Monaco

di Patrizia Licata
Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione saranno sempre più importanti per favorire la crescita dell'economia globale: lo sviluppo passa anche attraverso le nuove soluzioni intelligenti per la sanità, i trasporti e l’energia e le imprese hanno bisogno della flessibilità, della collaborazione e della mobilità che solo l’Ict può garantire. Ad affermarlo è uno studio tedesco, redatto dal Prof. Tobias Kretschmer, direttore dell’Istituto di economia della comunicazione dell’Università Ludwig-Maximilians di Monaco, sulla base di interviste condotte in Germania, Uk, Francia e Usa tra manager It, dipendenti di aziende tecnologiche, utenti di tecnologie ed esperti del mondo accademico e dell’industria.

Quasi due terzi dei dirigenti si aspetta che le Ict svolgeranno un ruolo decisivo nel promuovere nuovi modelli di business. Il 79% afferma che le Ict hanno grande rilevanza strategica per le loro imprese. Circa due terzi (ma negli Usa sono il 76%) ritiene che le Ict saranno la chiave per l’innovazione e la competitività delle loro aziende nei prossimi anni.

Il valore aggiunto portato dalle tecnologie si rivela vincente in diversi settori, argomenta il Prof. Kretschmer. A livello aziendale, l'Ict favorirà l’affermazione di nuovi modelli come il cloud computing e la collaborazione virtuale. In effetti, l'81% dei manager intervistati pensa che nei prossimi anni il cloud computing si affermerà su vasta scala; il 77% già lo utilizza nella propria azienda e ha in programma di aumentare gli investimenti in questo settore.

Le tecnologie intelligenti garantiranno il futuro sviluppo di applicazioni importanti non solo per le imprese, ma per l’intera società. Specialmente nei settori della sicurezza pubblica, dell’istruzione, dell’automotive, del controllo del traffico, dei trasporti e dell’energia (smart metering, Green It), i manager It si aspettano grandi cambiamenti. Quanto alla sanità, il 31% dei dirigenti intervistati pensa che un maggiore utilizzo delle Ict serva innanzitutto a migliorare la qualità delle prestazioni. Il 77% dei consumatori, inoltre, crede nei vantaggi della carta sanitaria elettronica e il 68% mostra grande interesse per i contatori intelligenti.

"Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione sono una leva fondamentale per tutti i settori”, commenta il professor Kretschmer. “L’Ict è un potente catalizzatore per lo sviluppo futuro di aree come i trasporti, la sanità o l'istruzione e svolgerà nei prossimi anni un ruolo sempre più determinante come driver di crescita economica”.

10 Settembre 2010