Fitch: Le Telco europee minacciate dalle cable Tv

BANDA LARGA

Secondo un rapporto pubblicati da Fitch Ratings "su un certo numero di operatori di telecomunicazioni europee incombe il rischio crescente di vedersi svantaggiati se non risponderanno adeguatamente agli investimenti in banda larga da parte degli operatori via cavo e continueranno a non investire nella fibra ottica".

"Il Regno Unito, Belgio, Portogallo e Paesi Bassi sono i mercati in cui gli operatori storici devono affrontare la minaccia più significativa da parte di operatori via cavo, dato il grado di sviluppo delle reti da parte di questi operatori ", ha detto Stuart Reid, Senior Director EMEA di Fitch TMT team.

Il rischio più basso lo corre l'Italia, che si distingue tra le grandi economie europee come l'unico paese sviluppato senza neanche un operatore via cavo e dove quindi l'operatore storico rimane molto più protetto ".

Fitch sottolinea il fatto che negli Stati Uniti, Verizon Communications ha intrapreso da tre anni una costosa costruzione della rete FTTH in un mercato di rete fortemente popolato, mentre in Europa gli operatori storici stanno ancora cercando di capire le implicazioni di regolamentazione di questi investimenti.

21 Aprile 2009