Nokia, obiettivo 1 miliardo di utenti connessi al Web

STRATEGIE

Smartphone a basso costo e nuovi servizi per conquistare i mercati emergenti. In cantiere anche un tablet. La Vp McDowell: "Interessati a tutti i terminali in grado di connettersi"

di Federica Meta
Connettere a Internet un miliardo di persone. È l’ambizioso obiettivo che Nokia cercherà di raggiungere facendo leva sulla propria capacità di fornire dispositivi mobili potenti, ma convenienti e servizi Ovi di pertinenza locale. La vision di Nokia-Connecting People connettere le persone oltre i confini della telefonia, è stata il tema principale dell’ultima giornata dell’evento annuale Nokia World. Dove - come anticipa il quitdiano francese Les Echos - sono circolate voci circa l'intenzione della casa finlandese di produrre un tablet: il dispositivo assomiglierà a un  grande E7, con schermo touch e tastiera a scorrimento. Senza confermare l'anticipazione l'Executive Vice President for Mobile Phones di Nokia, Mary McDowell ha spiegato che "Nokia continuerà a essere interessata a tutti i tipi di terminali capaci di connetteresi alla rete".

 

L’azienda è nella posizione ideale per catturare gran parte della crescita prevista nel mercato globale ed è intenzionata a mantenere la sua leadership nei servizi voce e dati per il grande pubblico – ha spiegato McDowell -. Molte persone entreranno nell.era dell.informazione utilizzando i dispositivi mobili invece dei PC., sostiene McDowell -. Con l.80% della popolazione mondiale ormai raggiungibile dal segnale di un ripetitore cellulare, sarà il dispositivo mobile ad offrire la prima esperienza simile a quella del personal computer a molte del prossimo miliardo di persone che diverranno utenti internet”.

McDowell ha inoltre aggiunto che Nokia farà leva sulla propria “conoscenza dei consumatori a livello locale, sulla forza e capillarità distributiva” per innovare e offrire a prezzi accessibili prodotti e servizi importanti per gli utenti.

“Oltre ai dispositivi dal design ricercato e dai prezzi contenuti, gli utenti di tutto il mondo richiedono applicazioni che offrano contenuti di pertinenza locale e globale, rapidamente e in modo semplice e conveniente – ha proseguito McDowell -. Nell’ambito dei telefoni cellulari tradizionali, stanno acquisendo sempre maggiore importanza nuovi tipi di servizi e software potenti normalmente associati agli smartphone..Stiamo sviluppando servizi mirati in grado di soddisfare le esigenze di connettività, accesso alle informazioni e convenienza per i consumatori”. Con una particolare attenzione ai mercati emergenti-

La versione beta di Ovi Browser, il servizio in cui Nokia integra le nuove tecnologie del browser e le potenzialità dei servizi cloud nella Serie 40, dando la possibilità ad un numero crescente di utenti internet nei paesi emergenti di usufruire meglio del Web.

Anche Ovi Life Tools e Nokia Money sono tra gli esempi più emblematici della volontà di soddisfare le esigenze degli utenti nei mercati emergenti. Questi due servizi hanno un impatto positivo sulla vita degli utenti in quanto offrono accesso a internet per ambiti quali l‘istruzione, lo svago, la salute, lo sviluppo della propria attività e la crescita personale.

15 Settembre 2010