Cinque i progetti finalisti del Nokia University Program

NOKIA

Sono stati selezionati, tra i numerosi progetti in gara, i 5 progetti che parteciperanno alla finale dell’edizione 2010 del Nokia University Program che si terrà a Roma il prossimo 13 ottobre.

I progetti finalisti dell’edizione 2010 sono: “iTi” - Università Bocconi di Milano; “App-dater” - Libera Università di Bolzano; “Mobile Pet” - Università degli Studi di Messina; “BioLife” - Università degli Studi di Perugia; “Real!” - Università degli Studi Roma Tre

Le sintesi dei 5 progetti finalisti saranno pubblicate, dal 17 settembre al 12 ottobre, sul sito internet www.repubblica.it per dare la possibilità agli utenti di votare il progetto preferito a cui sarà assegnata la menzione speciale Repubblica.it. Anche quest’anno, infatti, coerentemente con le dinamiche del web partecipativo e social, la giuria on line è uno degli elementi caratterizzanti del Nokia University Program.

L’edizione 2010 ha visto gli studenti di 53 atenei, disseminati su tutto il territorio nazionale, sfidarsi nell’ideazione di un’applicazione per gli smartphone, supportata da un business model a sostegno degli obiettivi commerciali prefissati.

L’edizione 2010 si distingue dalle precedenti per l’introduzione di numerosi elementi innovativi come l’apertura a tutti gli atenei italiani, la possibilità di costituire gruppi composti da studenti iscritti a facoltà e atenei diversi e, infine, la realizzazione, da parte di Nokia, del progetto vincitore. In linea con le novità del NUP 2010 anche l’evento di premiazione finale assume una nuova veste. E’ prevista, infatti, oltre alla presentazione dei progetti finalisti e alla premiazione dei vincitori, una mostra in cui saranno esposti alcuni tra i progetti che hanno partecipato alla gara. Anche gli studenti che non sono arrivati in finale avranno, per la prima volta nella storia del Nup, la possibilità di presentare i propri progetti e di confrontarsi con i manager Nokia e con gli esperti di settore che interverranno.

La giuria che decreterà il progetto vincitore sarà composta dal management team di Nokia.



“Siamo particolarmente soddisfatti della partecipazione e dell’entusiasmo con cui è stato accolto dagli studenti il tema di quest’anno - ha commentato Alessandro Mondini Branzi, Amministratore Delegato di Nokia Italia - le applicazioni sono, senza alcun dubbio, un aspetto fondamentale del futuro degli smartphone. Sono certo che ideare un’applicazione e vederla poi realmente sviluppata e commercializzata attraverso il Nokia Ovi Store sia un’esperienza, oltre che sfidante, realmente formativa per gli studenti e che li avvicinerà concretamente alle dinamiche del mondo del lavoro”.



Al primo classificato 2010 Nokia, oltre la realizzazione del progetto, riconoscerà un compenso derivante dalla commercializzazione dell’applicazione su Ovi Store, one – stop shop di Nokia che consente di scaricare le applicazioni direttamente sui telefoni cellulari. Per il secondo e terzo classificato Nokia ha organizzato il “Nokia Experience Day” che offre agli studenti la possibilità di trascorrere un’intera giornata in azienda a stretto contatto con il top management.



Il Nokia University Program 2010 ha introdotto, inoltre, la menzione speciale Nokia - IBM per l’applicazione più “accessibile” che sarà assegnata nel corso dell’evento finale al progetto che, meglio degli altri, facilita l’accesso ai servizi da parte delle persone meno avvantaggiate. IBM e Nokia Italia collaborano già da molti anni nel progetto Mobile Wireless Accessibility che ha l’obiettivo di utilizzare le nuove tecnologie per migliorare la vita degli utenti che necessitano di facilitazioni strumentali.

17 Settembre 2010