Pileri è il nuovo Ad di Italtel, via al rifinanziamento

IL PIANO

Linee di credito per 371 milioni da parte delle banche e aumento di capitale per 70 milioni. A Umberto De Julio la presidenza. Il nuovo Ad: "Pronti a ripartire"

di Mila Fiordalisi
E' fatta. Dopo mesi di "voci" e notizie non ufficiali Italtel ha ufficialmente completato l’iter del piano di rifinanziamento con l’approvazione della concessione di linee di credito per 341 milioni di euro da parte del pool di banche finanziatrici - capitanato da Unicredit e composto da Bpm, GE Interbanca, Banco Popolare e Ubi - dell’aumento di capitale per 70 milioni di euro, che viene supportato da Telecom Italia e Cisco.

L'azienda ha inoltre nominato Stefano Pileri, come più volte preannunciato dal Corriere delle Comunicazioni, nuovo amministratore delegato. Pileri, presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, eredita il timone da Umberto De Julio il quale assume la presidenza dell'azienda (al posto di Roberto Quarta).

“Si è chiusa positivamente un fase delicata per Italtel legata al rifinanziamento e alla ricapitalizzazione - commenta il neo Ad Pileri -.  La società, grazie alla rinnovata fiducia delle banche e dei soci, guarda oggi con nuovo ottimismo al suo futuro ed è pronta a riprendere il percorso delineato nel piano industriale forte di una riconosciuta competitività e di un sapere tecnologico di prim’ordine”.

Umberto de Julio, a nome di tutto il Consiglio di Amministrazione, ringrazia il Presidente uscente Roberto Quarta "per l’impegnativo e apprezzato lavoro svolto in questi anni a sostegno del rilancio della società".

23 Settembre 2010