Nsn si aggiudica l'"appalto" per la prima smart city cinese

SMART CITIES

Il vendor europeo scelto dall'amministrazione locale di Zhenjiang. Per realizzare servizi pubblici di nuova generazione tra le tecnologie in campo anche la piattaforma machine-to-machine

di Patrizia Licata
Ci sarà la tecnologia di Nokia Siemens networks dietro la prima smart city cinese. Il vendor di attrezzature telecom nato dalla joint venture tra finlandesi e tedeschi ha reso noto di essersi aggiudicato il contratto per fornire le attrezzature che trasformeranno la città cinese di Zhenjiang in un grande centro "high-tech" dotato di servizi intelligenti. Il valore della commessa, assegnata dall’amministrazione locale di Zhenjiang, non è stato rivelato.

Nokia Siemens networks ha spiegato che questa metropoli di nuova concezione usufruirà, grazie al supporto delle comunicazioni wireless, di servizi quali la sanità remota e i trasporti intelligenti.
 In particolare, sarà la piattaforma machine-to-machine del gruppo a rendere possibili il controllo medico remoto e le applicazioni di monitoraggio dei taxi tramite Gps.

12 Ottobre 2010