La Mela pronta all'espansione: Sony fra le possibili "prede"

INDISCREZIONI

E' bastata una dichiarazione di Jobs sull'intenzione di fare grandi investimenti per scatenare la "fantasia" dei mercati. La casa giapponese indicata fra le aziende che sarebbero cadute nel mirino. Ma gli analisti non sono tutti concordi: la Mela starebbe puntando sui data center

di F.M.
C’è anche Sony nel mirino di Apple? È bastata una dichiarazione di Steve Jobs sulle future strategie da mettere in campo, usandogli oltre 50 miliardi di dollari incassati, a scatenare le ipotesi sulle possibili aziende a cui la Mela sarebbe interessata. All’elenco delle papabili, ipotizzato nei giorni scorsi, in cui spiccavano Adobe, NetFlix, Disney e addirittura Facebook, si aggiunge il colosso elettronico giapponese. La notizia è apparsa prima sul settimanale finanziario Barron's e sulla stampa giapponese, per poi rimbalzare in una news della Reuters, dove, però, si precisava che l'allarme è velocemente rientrato in quanto è presto risultato chiaro che si è trattato solo di una speculazione finanziaria per far salire il titolo della casa nipponoca che, infatti, è volato al 3%.
Gli analisti Usa scommettono che in realtà Jobs, nel suo discorso sulle strategie aziendali, intendesse dire di essere pronto a fare grandi investimenti infrastrutturali (come un nuovo datacenter) piuttosto che nuove acquisizioni.

27 Ottobre 2010