Fastweb, risultati in "chiaroscuro". Salgono i ricavi ma calano gli utili

DATI FINANZIARI

L'operatore chiude i primi nove mesi del 2010 con fatturato in crescita del 2,9% a 1.405 milioni. Profitti a quota 10,7 milioni contro i 30,5 dell'anno precedente. Clienti broadband in crescita di quasi 68mila unità

di Federica Meta
Profitti in calo per Fastweb. L’operatore chiude i primi nove mesi del 2010 con un utile netto di 10,7 milioni di euro, rispetto ai 30,5 dell'anno precedente. Di contro salgono i ricavi a 1.405,2 milioni (+2,9%)e il margine operativo lordo consolidato che si attesta a 410,5 milioni (+1,5%). L'utile operativo cala a 84,5 milioni da 111 milioni. Nei primi nove mesi, inoltre, il flusso di cassa netto è stato negativo per 89,8 milioni di euro a causa del riacquisto di crediti fiscali precedentemente ceduti a istituti bancari e della variazione del capitale circolante.
Gli investimenti sono stati pari a 302,5 milioni di euro nel periodo gennaio-settembre, in calo del 3% rispetto all'anno precedente.
L'indebitamento finanziario netto a fine settembre era di 1.534,4 milioni di euro.

"La crescita netta dei clienti broadband nei primi nove mesi - precisa la nota del gruppo - è stata pari a 67.800 abbonati, portando il numero complessivo dei clienti al 30 settembre 2010 a 1.711.800, con un incremento del 4% rispetto al dato di fine 2009. Resta sostanzialmente immutata la ripartizione fra clientela residenziale e business (rispettivamente 80% e 20%).Per quanto riguarda i clienti del servizio mobile, rivolto prevalentemente alla customer base di Fastweb, la crescita e' stata pari a 120.000 nuove Sim attive nei nove mesi. Le Sim attive al 30 settembre 2010 erano pari a 330.000, in progresso del 57% rispetto alle 210.000 del 31 dicembre 2009”.

Guardando in particolare il solo terzo trimestre i ricavi sono cresciuti del 5,5% a 470,5 milioni di euro, il margine operativo lordo è stato pari a 140,2 milioni di euro (+0,5%) e l'utile netto di 3,9 milioni di euro.

Il gruppo ricorda che le nuove regole di contabilizzazione dei ricavi, introdotte nel primo trimestre 2010, hanno avuto “un impatto negativo sui risultati”. Fastweb ritiene comunque che, a parità di regole di contabilizzazione, la "guidance dell'anno sarebbe raggiungibile".

Il cda ha inoltre ''approvato la concessione di un nuovo finanziamento da parte della controllante Swisscom Italia (ancora da perfezionare) in favore di Fastweb per complessivi 150 milioni di euro. Il finanziamento ha scadenza luglio 2012 e
un tasso piu' favorevole rispetto alle attuali condizioni di mercato'', precisa una nota.

02 Novembre 2010