Il tribunale di Novara dichiara il fallimento

PHONEMEDIA

Il Tribunale di Novara ha messo la parola fine all'agonia del gruppo Raf-Phonemedia, le società di call center che facevano parte di Omega spa, i cui massimi dirigenti sono finiti in carcere qualche mese fa: i giudici hanno decretato il fallimento, nominando come curatore Cinzia Marnati.

E' questo l'epilogo di una vicenda che lascia sul campo di battaglia migliaia di lavoratori (si parla di 7000, di cui 700 solo nella sede di Novara), per i quali andrà a scadenza la cassa integrazione straordinaria nel prossimo febbraio. La sentenza del Tribunale fallimentare era pressoché scontata, dopo la relazione del commissario straordinario Francesco Dimundo.

Il gruppo era stato ceduto dal precedente proprietario, il novarese Fabrizio Cazzago (nel frattempo indagato dalla Procura della Repubblica di Novara per bancarotta), a un fondo lussemburghese ed era poi passato a Omega.

11 Novembre 2010