Epifani: 'Merito di Bernabè aver salvato la rete'

TLC

"All'amministratore delegato della Telecom, Franco Bernabè, va riconosciuto il merito di aver evitato lo scorporo della rete, altrimenti si sarebbe trattato di un'azienda con soli debiti". Così il segretario della Cgil, Guglielmo Epifani intervenuto all'asseblea dei lavoratori dell'azienda per il rinnovo dell'Rsu.

"Noi siamo impegnati a salvare il futuro della Telecom, che è strategica per il Paese. Questa battaglia la porteremo avanti con le unghie e con i denti", ha fatto sapere il numeto uno della Cgil.

"Capiamo che per ridurre il debito bisogna tagliare i costi e aumentare i margini, quello che non capiamo è il 'primum viverè, il tirare a campare senza progetti per il futuro - ha aggiunto Epifani che ha anche riconosciuto che sul gruppo "pesano gli errori e i disastri del passato; pesa il debito di 40-45 miliardi di euro, qualsiasi azienda con quel debito e con un mercato liberalizzato che vede scendere le tariffe sarebbe in difficoltà; pesa una composizione azionaria un pò così e così, che dà una mano ad essere più piccoli; e pesa una incertezza strategica che si riversa anche sui lavoratori".

29 Aprile 2009