Il navigatore italiano in semifinale al concorso BlackBerry

UBIEST

Il BlackBerry Partners Fund ha scelto UbiNav, il navigatore per terminali BlackBerry di UbiEst, per la semifinale del concorso mondiale “Super Apps” Developer Challenge, insieme ad altre 27 top application selezionate tra più di 400 applicazioni in tutto il mondo.

UbiNav è stata giudicata non una semplice applicazione di navigazione, quindi, ma una “super app”, in grado di distinguersi nell’immensa proposta di nuove applicazioni per cellulare e dei navigatori in genere, in quanto viene “presentata” all’utente come funzionalità integrata del telefono stesso, richiamabile quindi dai menù dei principali programmi di utilizzo comune come rubrica, calendario, sms, mail, pagine web e capace di dialogare con i principali social network. Ovunque sia presente un indirizzo, con pochi click è possibile iniziare la navigazione.

“Siamo estremamente orgogliosi di questo risultato” dichiara Nicola De Mattia, Ad di UbiEst SpA, l’azienda sviluppatrice di UbiNav e con sede principale a Treviso “ e ora non ci resta che aspettare l’annuncio del vincitore mondiale. E’ comunque un riconoscimento importantissimo, da parte di uno dei principali attori globali del mercato della telefonia mobile, alle competenze tecnologiche ed allo spirito innovativo del nostro team, all’interno di un settore estremamente competitivo. La navigazione gps oggi è ormai una basic-commodity per le esigenze personali e professionali di mobilità, ma i prodotti di navigazione devono poter funzionare in quella propagine della nostra mano che è diventato il nostro smartphones, e devono ormai poter coniugare alla funzionalità base di indicazione stradale molte altre caratteristiche. La connessione web automatica per l’aggiornamento di mappe e contenuti real time , l’integrazione con le altre applicazioni di uso più comune nei nostri smartphones e con gli strumenti di comunicazione più utilizzati come i social network, sono oramai necessità non solo di una nicchia di utenti particolarmente esperti, ma oramai di una grandissima area di dinamici fruitori.”

12 Novembre 2010