Galateri: "Nessun rischio sicurezza con il wi-fi libero"

TLC

Il presidente di Telecom risponde all'allarme lanciato dal procuratore nazionale Antimafia Piero Grasso: "Ci sono altri sistemi per tracciare le situazioni critiche"

di A.C.
Con la liberalizzazione del wi-fi nessun rischio per la sicurezza. Ne è convinto il presidente di Telecom Italia Gabriele Galateri di Genola che, con queste parole, risponde all’allarme lanciato dal procuratore nazionale Antimafia Piero Grasso.

''Penso che la prima cosa da fare - ha spiegato a margine dell'assemblea dell'Anci - sia guardare cosa fa il mondo sviluppato: siccome nel mondo sviluppato effettivamente non ci sono queste limitazioni all'utilizzo del wi-fi, penso che ci siano altri sistemi per tracciare le situazioni critiche''. L'apertura del wi-fi anche nei luoghi pubblici ''è importante, perché consente l'alfabetizzazione digitale della popolazione e facilita l'accesso''.

''E' altrettanto evidente che i principi della sicurezza pubblica devono essere preservati - ha concluso -. Penso francamente che con lo sviluppo delle tecnologie si possa riuscire a fare una cosa e l'altra senza mettere a rischio la sicurezza''.

12 Novembre 2010