Il "cellulare-borsellino", la nuova creatura di Google

STRATEGIE

Il ceo Eric Schmidt annuncia Nexus S: pagamenti via telefonino grazie alla tecnologia Nfc e al supporto di Android 2.3

di Enzo Lima
Il cellulare al posto della carta di credito. Ci sta lavorando Google implementando il suo sistema operativo Android nella versione 2.3. Ieri, in occasione della giornata inaugurale del Web 2.0 Summit in corso a San Francisco, il ceo Eric Schmidt ha sfilato dal taschino il nuovo Nexus S, il googlefonino che, appunto, dovrebbe monterà l’ultima release dell’Os targato Mountain View.

Nel presentare il device il ceo ha concentrato l’attenzione sui supporti hardware e software e sulla tecnologia Nfc (Near Field Communication) sviluppata da Philips e Sony che permette una comunicazione "peer-to-peer" per scambiare dati con un altro telefono o un dispositivo differente. “Può diventare un modo facile per utilizzare lo smartphone come borsellino elettronico – ha puntualizzato Schmidt - al posto del portafogli o della carta di credito”.
Stando a rumors che rimbalzano in Rete in questi giorni, ma che il numero uno di Google non ha voluto commentare, il Nexus S sarà prodotto dalla coreana Samsung e distribuita negli Usa da T-Mobile.

16 Novembre 2010