Weather e VimpelCom, ok alla vendita delle attività tunisine

LA CESSIONE

Orascom Telecom, che fa capo a Naguib Sawiris, venderà per 1,2 miliardi di dollari la quota residua del 50% di Tunisiana ad un pool composto da Qatar Telecom e Princesse Holding

di P.A.
Weather Investments e VimpelCom hanno dato il pieno supporto alla vendita delle attività tunisine di Orascom Telecom Holding, società controllata dal gruppo che fa capo a Naguib Sawiris. La vendita è stata approvata da Weather, in Italia azionista di Wind, e dai russi di VimpelCom.

L'operazione si inserisce nel quadro dell'accordo dei primi di ottobre per la fusione dei due gruppi, finalizzato a dare vita al quinto maggiore operatore di telefonia mobile al mondo per numero di clienti. Orascom Telecom - ricorda una nota - aveva già annunciato la vendita a Qatar Telecom dell'intera quota in Orascom Tunisia Holdings and Carthage Consortium per 1,2 miliardi di dollari. Tale corrispettivo equivale ad un multiplo pari a 6,7 volte l’Ebitda 2009 di Orascom Telecom Tunisie.

Nel dettaglio, Orascom Telecom, la società che fa capo a Naguib Sawiris, cederà la quota residua del 50% di Telecom Tunisie (Tunisiana) a un gruppo di investitori tra cui Qatar Telecom e la tunisina Princesse Holding per 1,2 miliardi di dollari. L'approvazione della vendita è in linea con la strategia annunciata di esercitare il pieno controllo operativo sulle società di telecomunicazioni parte del gruppo. In aggiunta, in base ai principi contabili US GAAP, VimpelCom non avrebbe potuto consolidare i risultati di Orascom Telecom Tunisie in seguito al completamento dell’operazione.

La cessione delle attività tunisine di Orascom Telecom avrà inoltre un effetto benefico sull’indebitamento pro-forma in quanto una parte dei proventi della cessione verranno destinati a ripagare una parte del debito di Orascom Telecom riducendo, al tempo stesso, l'ammontare di debito che VimpelCom dovrà rifinanziare alla chiusura dell’operazione.

Qatar Telecom, la più grande società del Paese per ricavi, parteciperà all'acquisto attraverso la controllata Wataniya Telecom, che ha firmato un accordo con un gruppo di aziende guidato da Princesse Holding, e che già possiede l'altro 50% di Tunisiana.

"Wataniya - spiega la nota - finanzierà la propria quota di transizione con un misto tra contante e debito e controllerà il cda e il management di Tunisiana": la società tunisina alla fine di settembre poteva contare su 5,7 milioni di clienti.

La controllante di Orascom Telecom, Weather Investments, lo scorso 4 ottobre ha raggiunto un accordo per la fusione con la russa Vimpelcom, operazione del valore di 6,5 miliardi di dollari. I cda di entrambe delle compagnie si incontreranno entro la fine del mese per finalizzare l'accordo.

22 Novembre 2010