Piemonte, Vodafone porta la banda larga mobile a Virle

BROADBAND

È Virle, comune piemontese, la quinta tappa del progetto di Vodafone Italia per contribuire alla riduzione in Italia del digital divide. Virle è il primo comune del Nord dove Vodafone, nell'ambito del progetto, ha portato la banda larga mobile fino a 7.2 megabit al secondo in download, con la tecnologia Hsdpa (High speed download packet access, l'evoluzione dell'umts).

"Ci auguriamo di aver dato un utile contributo a ridurre il divario digitale - ha sottolineato Tiziana Olivieri, Direttore Nord Ovest di Vodafone Italia - un risultato che conferma il nostro costante impegno nell'assicurare i migliori servizi disponibili ai clienti ma anche un esempio delle concrete possibilità offerte dalla banda larga mobile per affiancare i servizi di rete fissa in modo efficiente ed efficace nella copertura del digital divide. Per il Nord Italia abbiamo deciso di partire dal Piemonte, regione nella quale è molto sentito il problema dell'accesso al web".

Il progetto di Vodafone conferma quanto già realizzato dal programma Wi-Pie della Regione Piemonte: "Quando il programma regionale Wi-Pie è partito - ha commentato l'assessore all'Innovazione della Regione Piemonte, Andrea Bairati - i Comuni che non avevano un accesso veloce a Internet erano circa 900. Oggi, invece, tutti i piemontesi, quattro milioni e duecentomila persone, vedono riconosciuto il loro diritto di accesso alle informazioni e alla rete. Non si tratta soltanto di un problema di recupero della produttività, ma più in generale di una questione di democrazia e di appartenenza".

30 Aprile 2009