Tablet, 500 dollari il tetto massimo di spesa

IL SONDAGGIO

Secondo un sondaggio di Strategy Analytics due terzi dei potenziali acquirenti orientati verso soluzioni più economiche. L'iPad di Apple potrebbe perdere sprint

di Patrizia Licata
L’iPad costa troppo? Due terzi dei potenziali acquirenti dei tablet non sono disposti a spendere più di 500 dollari, rivela lo studio "Apple's iPad: Users, buying intentions and price expectations" di Strategy Analytics. La società di ricerche indica che il prodotto della Mela potrebbe risentire della concorrenza delle lavagnette meno care che stanno raggiungendo il mercato.

Gli analisti hanno intervistato, tra luglio e settembre 2010, 4.800 consumatori di Stati Uniti, Francia, Germania, Italia e Regno Unito. Tra coloro che stanno considerando l’acquisto di un tablet, due terzi dicono di non essere dispsti a pagare più di 500 dollari. Questo è il prezzo base per l’iPad: il meno costoso in vendita negli Usa, quello che si connette su WiFi, costa 499 dollari. I competitor più attenti al prezzo, afferma Strategy Analystics, potrebbero facilmente erodere quote di mercato ad Apple.

"Apple ha dominato il settore negli scorsi mesi”, commenta David Mercer, Principal Analyst e autore del report. "Ma man mano che arrivano nei negozi i tablet di altre marche ci aspettiamo un intensificarsi della concorrenza: molti consumatori ci dicono che stanno aspettando modelli meno cari”. Il prezzo, conclude Strategy Analytics, potrebbe essere il primo ostacolo per Apple per mantenere il suo predominio.

Lo studio ha scoperto un altro dato interessante: gli utenti di iPad non sono necessariamente degli "hardcore" della casa della Mela, perché molti usano computer e cellulari di altre marche (e ne sono soddisfatti) e solo il 22% possiede anche un iPhone.

07 Dicembre 2010