A rischio il biz degli e-reader. Gartner: "I tablet li cannibalizzeranno"

GARTNER

Amazon, Barnes & Noble e Sony i tre leader di mercato. Ma l'avanzata delle "tavolette" di Apple & co. annebbia l'orizzonte. "Per competere bisognerà abbattere i costi dei lettori digitali, ma non sarà facile fare profitti"

di Patrizia Licata
Sarà boom delle vendite mondiali di e-reader con connessione Internet nel 2010, con 6,6 milioni di unità acquistate dagli utenti finali contro i 3,6 milioni del 2009, un incremento del 79,8%, secondo Gartner. La crescita sarà sostenuta anche nel 2011, quando la società di ricerche prevede che le vendite globali di e-reader sorpasseranno le 11 milioni di unità (+68,3% rispetto al 2010). Tre i vendor che dominano oggi il mercato - Amazon, Barnes & Noble e Sony - ma nuovi competitor potrebbero apparire in futuro con prodotti low-cost e magari sussidi da parte dei proprietari dei contenuti. Grandi gruppi dell’elettronica di consumo e produttori di Pc come Hp e Dell stanno intanto cercando di posizionarsi con decisione nel business degli e-reader.

Il mercato dei device di lettura di testi in formato elettronico – apparecchi portatili che usano l’E-Ink, la e-paper o tecnologie simili – sta dunque diventando affollato, nota Gartner, e rischia la trasformazione in commodity a causa degli sviluppi in atto sui mercati adiacenti, in particolare quello dei media tablet.

"Il mercato dei connected e-reader è cresciuto enormemente negli scorsi due anni, trainato dalle vendite dei lettori di Amazon, principalmente in Nord America. Questa è la regione leader per le vendite di lettori elettronici e noi prevediamo che qui saranno vendute oltre 4 milioni di unità nel 2010”, afferma Hugues De La Vergne, principal research analyst di Gartner. Il Nord America resterà un mercato chiave fino a tutto il 2014, anche se il suo predominio declinerà con l’emergere di altri mercati importanti come l’Europa occidentale e l’Asia/Pacifico, che diventeranno il nuovo motore della crescita. Ma, aggiunge De La Vergne, “lo sviluppo in Nord America e in altre regioni dovrà scontrarsi con il successo dei tablet come l’Apple iPad".

Gli e-reader attraggono i consumatori perché leggeri e portatili e relativamente poco costosi; inoltre, la batteria dura a lungo e la tecnologia degli schermi è buona. Tuttavia rischiano di essere “cannibalizzati” dai media tablet, secondo Gartner. I computer-lavagnetta offrono un’accattivante esperienza di lettura per giornali e riviste elettronici, grazie ai display che quasi sempre supportano il colore e il video full-motion, incorporando di fatto funzionalità e applicazioni proprie dell'e-reader.

"Poiché i media tablet offrono più funzionalità, i vendor di e-reader devono rivolgersi ai lettori più appassionati capaci di cogliere il valore di un apparecchio stand-alone, cioè che fa solo e-lettura e lo fa particolarmente bene”, sottolinea Allen Weiner, research vice president di Gartner. "I produttori di e-reader dovranno anche offrire prezzi più bassi rispetto ai tablet, anche se questo comporterà una riduzione dei margini di profitto. Ma noi pensiamo che pochi utenti finali vorranno comprare sia un e-reader che un media tablet, perciò è importante che il primo si distingua anche perché meno caro”.

Intanto oggi in Giappone Sony e Sharp hanno lanciato simultaneamente il Galapagos, simile per funzioni e caratteristiche all'iPad di Apple, e il Reader, più "vicino" al Kindle di Amazon (in bianco e nero).

L'offerta di Sharp si articola su due modelli, con schermo Lcd tattile a colori da 5,5 e 10,8 pollici, venduti rispettivamente a 39.800 e 54.800 yen (360 e 495 euro). Il software si basa su una versione modificata del sistema operativo Android, sviluppato da Google, che permettera' al tablet di ampliare in futuro il catalogo di applicazioni e giochi disponibili.
Due varianti anche per Sony, che con il Reader "rientra" sul mercato nipponico dopo l'abbandono nel 2007: il lettore digitale è disponibile con schermo da 5 e 6 pollici, al prezzo rispettivamente di 19.800 e 24.800 yen (180 e 225 euro).

Sharp si presenta con un catalogo digitale di circa 24.000 titoli, tra libri, riviste e quotidiani, cui si aggiungeranno anche musica e giochi a partire dalla prossima primavera. La proposta di Sony per il momento si concentra sui libri elettronici, con un catalogo di circa 20.000 titoli acquistabili online.

10 Dicembre 2010