Gubitosi (Wind): "Rendere pubblico il piano Caio"

BANDA LARGA

"Sullo scorporo della rete Telecom è opportuna una riflessione"

“Sarebbe auspicabile rendere pubblico il piano Caio, visto che il governo lo ha commissionato. Caio è persona di valore e sarebbe interessante sapere cosa ha da dirci”. È quanto afferma Luigi Gubitosi, Ad di Wind, in un’intervista al quotidiano Il Foglio. Alla domanda sul perchè il piano si sia impantanato Gubitosi risponde allargando il campo. “Si è impantanato un po’ tutto il dibattito sul futuro della banda larga in Italia. E questo mi preoccupa, come utente e come amministratore di una società che opera nel settore. Mancano notizie su quelli che potrebbero essere gli sviluppi ulteriori: e non nascondo che tra gli operatori alternativi c’è una certa preoccupazione in merito”. Per quanto riguarda lo scorporo della rete Telecom che piace all’Ad di Vodafone, Paolo Bertoluzzo, il numero uno di Wind ci tiene a puntualizzare che non esiste un modello individuato a priori che va bene per ogni realtà. “Sarebbe opportuna una riflessione sul tema”, auspica Gubitosi.

05 Maggio 2009