Comunicazioni elettroniche: i diritti dei consumatori nella nuova guida Agcom

VADEMECUM

Sul sito dell'Autorità il vademecum su contratti e offerte e le istruzioni per segnalare disservizi e inoltrare reclami

di F.M.
Semplificare e rendere accessibile a tutti gli utenti la conoscenza dei propri diritti nel settore delle comunicazioni elettroniche, individuando, per ciascun problema, le disposizioni da applicare e le procedure per segnalare disservizi, ottenere risposte, fare valere le proprie ragioni.

È l’obiettivo che l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni si propone con la pubblicazione della guida informativa “I diritti dei consumatori nel mercato dei servizi di comunicazione elettronica”, redatta dalla Direzione Tutela dei Consumatori nell’ambito delle attività di collaborazione previste dal Protocollo di intesa con le associazioni di consumatori.

“La guida, alla stesura della quale le associazioni hanno attivamente partecipato – spiega l’Authority in una nota - intende rappresentare un manuale di rapida consultazione per i quadri delle associazioni nell’ambito delle attività di tutela di loro competenza, ma soprattutto per gli utenti dei servizi di comunicazione elettronica”.

Con un’analisi dettagliata delle fattispecie più ricorrenti, la guida aiuta ad individuare le norme applicabili. Suddivisa per macro argomenti, illustra i principali tipi di offerta e di contratto, soffermandosi sulle caratteristiche specifiche dei singoli servizi (servizi fissi, mobili e personali, pay tv) .

Contiene inoltre un utile vademecum degli strumenti a disposizione dei consumatori (ricorso al call center, reclamo, proposizione delle controversie, presentazione delle denunce), organizzato utilizzando lo schema domanda-risposta. La guida, pubblicata sul sito web dell’Autorità www.agcom.it, sarà costantemente aggiornata a cura della Direzione tutela dei consumatori. In questo modo l’Autorità si propone di fornire uno strumento snello, gratuito e con contenuti che tengano conto di tutte le novità in questo campo, in modo da poter effettivamente orientare i cittadini nella conoscenza delle norme e supportarli concretamente nell’esercizio dei loro diritti di consumatori.

20 Gennaio 2011