iPhone 5 sulla rampa di lancio, sarà la prossima credit card

BORSELLINO ELETTRONICO

Apple pronta ad incorporare nella prossima versione dei terminali la tecnologia che consente di concludere pagamenti touchless avvicinando il terminale al Pos dei negozianti

di P.A.
Apple installerà tecnologia di pagamento wireless nella prossima versione dell’iPhone. Una mossa che consentirà alla società della mela di sfruttare a suo vantaggio il mercato dell’m-commerce, entrando così nel settore delle transazioni mobili.

Lo scrive il Financial Times, precisando che l’iPhone 5, in rampa di lancio quest’anno, sarà munito di tecnologica Near field communication (Nfc), in grado di incorporare i dati finanziari degli utenti e di metterli in collegamento con gli scanner dei Pos (Point of sales), i dispositivi utilizzati nei negozi per il pagamento con carta di credito.

In altre parole, l’iPhone 5 si sta attrezzando per diventare l’alter ego di una carta di credito, compatibile con i dispositivi presenti nei negozi. Basterà avvicinare il terminale al Pos per concludere le transazioni in modalità touchless.

Queste indiscrezioni sono confermate dal responsabile della divisione Mobile innovation di Visa, Bill Gajda. Altri player stanno inserendo la tecnologica Nfc nei loro smartphone, ad esempio Samsung, BlackBerry e Nokia.

C’è da dire che Apple, in tema di pagamenti virtuali, porta in dote i numeri di carta di credito di un centinaio di milioni di utenti di iTunes. Un fatto non secondario, che potrebbe dare all’azienda una carta in più per strappare termini più vantaggiosi per i suoi clienti da parte delle aziende che gestiscono le carte di credito, che di norma richiedono una percentuale del 2% ai negozianti che entrano nel loro circuito di pagamento.

26 Gennaio 2011