I trasporti pubblici di Budapest "online" con Selex Comms

PROGETTI

La società di Finmeccanica si aggiudica la gara europea per la realizzazione di una rete di radiocomunicazione nella capitale ungherese. Commessa da 25 milioni

di F.M.
Business ungherese per Selex Communications. La società di Finmeccanica si é aggiudicata, insieme al system integrator ungherese Synergon Zrt., la gara europea per la realizzazione di una rete di radiocomunicazioni per tutti i trasporti pubblici di superficie di Budapest e della provincia. E’ di circa 25 milioni di euro il valore totale del programma, denominato Futar, di cui diversi milioni di euro rappresentano la quota di competenza di Selex, che realizzerà l’infrastruttura di comunicazioni per conto del cliente Bkv, l’azienda municipalizzata che gestisce il servizio di trasporto pubblico della città.

Il sistema, che sarà sviluppato presso lo stabilimento Selex Communications di Milano e consegnato entro dicembre 2011, garantirà la copertura radio Vhf della capitale ungherese con tecnologia Dmr Simulcast e consentirà ad oltre 2.500 mezzi di trasporto di disporre di servizi voce individuale, di gruppo e di emergenza e di servizi di scambio dati quali brevi messaggi di testo e di posizionamento Gps.

Il sistema prevede sei postazioni: un sito “master” e cinque siti secondari collegati fra loro con link Ip. Ciascuna postazione sarà equipaggiata con sedici portanti Dmr e offrirà 32 canali utilizzabili contemporaneamente per le comunicazioni tra i mezzi e la centrale operativa. Ogni canale potrà usufruire di sei stazioni radio base Ecos-D Dmr collegate fra loro in Lan.

"Il risultato raggiunto - precisa una nota della società di Finmeccanica - è il frutto di un presidio costante del territorio, di un rapporto di fiducia costruito giorno dopo giorno con il cliente ungherese e del coinvolgimento dell'industria locale. Oggi Budapest e tutta l'Ungheria, che ha recentemente assunto per la prima volta la Presidenza di turno dell’Unione Europea, vivono una stagione di grande fermento in tutti i settori, specialmente per quanto riguarda le infrastrutture del Paese sia civili che militari. Selex Communications, che nella capitale ha anche una propria filiale, vuole cogliere queste interessanti opportunità".

26 Gennaio 2011