Sony Ericsson taglia 400 posti di lavoro in Svezia

TLC

L'industria di telefonia mobile Sony Ericsson ha annunciato, dopo averlo concordato con i sindacati, un piano che taglierà 400 posti di lavoro in Svezia. Il piano messo a punto dal management nello scorso aprile prevedeva il licenziamento di circa 2.000 lavoratori su un totale di 4.500, per tagliare costi per circa 400 milioni di euro.

Il gruppo nel primo trimestre 2009 ha registrato perdite ante imposte -escludendo i costi della ristrutturazione- di 358 milioni di euro.

08 Maggio 2009