Tablet, perde quota iPad, guadagna terreno Android

TAVOLETTE

Nel quarto trimestre 2010 le tavolette Apple scendono dal 96% al 75% di market share. La crescita dei tablet Android trainata da Samsung Galaxy Tab. Il boom proseguirà ancora nei primi sei mesi del 2011

di Patrizia Licata
Si inasprisce il confronto fra i sistemi operativi mobili Android e iOS, pronto a sconfinare dal terreno degli smartphone a quello dei tablet. Secondo le ultime statistiche rese note da Strategy Analytics, i computer-lavagnetta con sistema Google sono saliti nel quarto trimestre del 2010 al 22% del mercato, mentre iPad scende dal precedente 96% al 75% del totale dei tablet distribuiti.

Nel complesso il numero di computer-lavagnetta consegnati ai negozi a livello globale è più che raddoppiato dal terzo al quarto trimestre 2010, da 4,4 a 9,7 milioni di unità; Apple resta leader, ma perde nettamente quote rispetto al boom dei device con sistema Google, che nel terzo trimestre aveva solo il 2,3% del mercato - un’altra buona notizia per la casa di Mountain View dopo il sorpasso ai danni di Symbian nei cellulari. L’ascesa di Android proseguirà ancora nella prima metà del 2011, prevede Strategy Analytics.

E’ stato il Samsung Galaxy Tab "il principale driver del successo di Android”, sottolinea il direttore della società di ricerche, Neil Mawston, “un modello lanciato in decine di Paesi e pubblicizzato a tamburo battente da Samsung".
 I produttori di tablet, secondo Mawston, sono attratti dal “basso costo percepito di Android” e dall’ampia gamma di servizi multimediali offerti, come YouTube e Google Maps.

Google offre il software Android gratuitamente ai produttori di hardware per espandere la sua presenza nel mercato della pubblicità mobile accrescendo il numero di utenti del sistema. Visto che stanno per arrivare molti altri modelli di tablet Android di diversi vendor nei prossimi mesi, Strategy Analytics pensa che la piattaforma Android guadagnerà sempre più quote tra utenti e sviluppatori.

Sicuramente Apple cercherà di rispondere con la nuova versione di iPad (quella attuale, in fondo, è “vecchia” di un anno), con cui si attende di riguadagnare parte dello share perso.

01 Febbraio 2011