Telefonia mobile più social, in arrivo i "Facebook-phones"

TREND

Al blocco di partenza cellulari con sistema operativo Android e una spiccata integrazione con il sito di condivisione

di Patrizia Licata
Facebook alla conquista dei telefoni cellulari. Regina indiscussa del social networking online, sembra destinata a diventare grande protagonista anche degli scambi sociali in mobilità, ora che sul mercato si appresta ad arrivare una serie di handset con servizi di social networking al cuore della loro offerta. Il produttore taiwanese Htc e la sussidiaria di Hutchison Whampoa Inq presenteranno questo mese i loro cellulari touch screen basati su sistema operativo Android e con una spiccata integrazione di Facebook; altri produttori seguiranno presto con modelli simili.

Non si tratta esattamente di “telefoni targati Facebook”, avverte il Financial Times, ma di modelli con una spiccata integrazione con il sito di Mark Zuckerberg. Quello di Htc, per esempio, avrà un pulsante dedicato che porta gli utenti direttamente sul social network; l’azienda taiwanese probabilmente lo presenterà al prossimo Mobile world congress di Barcellona. Inq, a sua volta, ha lavorato fianco a fianco con gli ingegneri di Facebook per creare delle applicazioni per il suo touch screen “Cloud”, inserendo i Facebook Events nel calendario del telefono e mettendo le funzionalità di Facebook bene in vista sullo schermo.

“Facebook oggi è molto più di un social network,” afferma Frank Meehan, chief executive di Inq. “E’ una piattaforma di comunicazione”. Si tratta di un passo avanti rispetto ai precedenti tentativi di integrare le reti sociali nei telefoni, come l’interfaccia “Motoblur” di Motorola o il servizio “360” di Vodafone, sostengono le due aziende asiatiche.

Henri Moissinac, capo del mobile business di Facebook, aggiunge: “Il mobile è una priorità oggi per noi. Pensiamo che ogni telefono diventerà social, dal primo momento in cui lo si estrae dalla scatola”.

I cellulari incentrati su Facebook riceveranno e manderanno messaggi con foto e video, non solo di testo, e i loro schermi si aggiorneranno in contemporanea con l'arrivo di post e foto degli amici su Facebook; saranno anche in grado di visualizzare i messaggi dando priorità agli amici più stretti. Per l’utente basterà registrarsi a Facebook la prima volta che attiva il cellulare, permettendo ad applicazioni terze di usare le sue credenziali. Sarà un modo efficace per differenziarsi, conclude il Financial Times, per i produttori di telefonini che, sempre più numerosi, adottano il software Android di Google.

10 Febbraio 2011