In caso di calamità telefonini attivi con una rete portatile

VODAFONE

Oggi Vodafone e l’organizzazione umanitaria non governativa specializzata nel settore delle telecomunicazioni in situazioni di emergenza Télécoms sans Frontières (Tsf), hanno annunciato la firma di un accordo per contribuire ad attivare reti mobili di emergenza nelle zone colpite da calamità. Gli esperti di Vodafone, insieme a Huawei e al suo Mobile Innovation Centre di Madrid, hanno sviluppato un prototipo che supporta la rete Gsm e può essere configurato rapidamente per gestire chiamate locali gratuite in meno di 40 minuti.

La soluzione consiste in un’apparecchiatura di rete ultra-portatile Gsm/Edge che comprende tre valige di dimensioni ridotte e di peso inferiore ai 100Kg che possono essere trasportate a bordo di un aereo in tutto il mondo in meno di 24 ore. All’arrivo della postazione nella zona del disastro, questa può essere configurata e fornire immediata copertura mobile in meno di 40 minuti.

In modalità locale la rete istantanea è completamente indipendente da qualsiasi altra rete e offre sia  servizi voce che sms.
Questo prototipo è stato sviluppato per le emergenze, ma può essere anche utilizzato per zone rurali nei mercati emergenti. E’ in grado di supportare utenti 500 ed è scalabile fino a 12.000 utenti. La rete è progettata per funzionare con qualsiasi telefono cellulare Gsm.

Questa soluzione innovativa include anche una base station a basso impatto energetico, che può essere ricaricata attraverso qualsiasi fonte convenzionale o con fonti alternative come pannelli solari e mulini a vento, rendendola al 100% auto-sostenibile. Il prototipo supporta anche la gestione intelligente dell’energia, migliorando notevolmente la durata della batteria e limitando la necessità di produzione di energia elettrica nelle zone colpite da calamità.

Nella foto, la soluzione di rete istantanea sviluppata da Vodafone e Huawei per stabilire le comunicazioni mobili in caso di emergenze. Il sistema pesa meno di 100 Kg e può essere installato in circa 40 minuti.

18 Febbraio 2011