Jobs alla Kroes: "Il 4G può attendere". Ma non in Cina

LTE

Secondo il patron di Apple, la tecnologia non è ancora matura nel Vecchio Continente. Ma in Estremo Oriente si va avanti veloce: entro l'anno il primo iPhone Lte

di P.A.
Steve Jobs, patron di Apple, non ha fretta. La realizzazione delle nuove reti Ngn in Europa, in particolare dell’Lte (Long term evolution), non è in cima alla sua agenda personale. Lo scrive la Tribune. Nel contempo, i vertici di China Mobile fanno sapere che Apple è ansiosa di sviluppare una versione 4G dell'iPhone da lanciare al più presto sul mercato cinese.

Sul fronte Ue, messaggio chiaro e tondo, quello di Jobs, trasmesso al commissario europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes non più tardi di venerdì scorso, in occasione della tavola rotonda convocata a Bruxelles, che ha visto riunito il gotha delle Tlc e di Internet, per fare il punto sull'Agenda Digitale e discutere dello sviluppo delle nuove reti e del nuovo modello di business per mantenere la sostenibilità di Internet.

E così alla presenza di tutti i pezzi da novanta dell’industry, fra gli altri gli ad Stéphane Richard (France Telecom), Jean bernard Levi (Vivendi), Franco Bernabè (Telecom Italia), Vittorio Colao (Vodafone), Ben Verwaayen (Alcatel-Lucent), Hartmut Ostrowski (Bertelsmann), Fedele Confalonieri (Mediaset), René Obermann (Deutsche Telekom), Stephen Elop (Nokia), il padre dell’iPad ha detto la sua.

In videochiamata dalla California Steve Jobs – apparso in buona forma fisica, nonostante le voci sul peggioramento delle sue condizioni di salute – ha detto che “urge temporeggiare prima di lanciare la nuova generazione di telefonia mobile (4G)”. Una tecnologia, il 4G, ancora troppo immatura per i suoi gusti.

Capitolo Cina. Discorso diametralmente opposto per il mercato cinese, dove Steve Jobs è intenzionato a a sviluppare una versione 4G, basata su tecnologia Td-Lte dell’iPhone, per conto l’operatore dominante China Mobile. Lo ha detto oggi il presidente del carrier Wang Jianzhou, a margine di un convegno a Pechino: “Jobs ha manifestato l’intenzione di realizzare un iPhone Lte e intende farlo presto”. L’annuncio non è stato confermato dalla portavoce cinese di Apple, Carolyn Wu.

Non più tardi dello scorso dicembre il ministro cinese dell’Industria e dell’IT ha dato il via libera a China Mobile, per iniziare la fase di test su larga scala per il suo network di quarta generazione, basato sullo standard Td-Lte, che si trova a Shangai, Hangzhou e in altre quattro città. Secondo stime degli analisti, gli investimenti cinesi in Lte quest’anno raddoppieranno a 100 milioni di dollari. La fase commerciale del 4G potrebbe partire nel secondo semestre del 2012, secondo fonti di Pechino.

La spesa complessiva sui network 4G in Cina dovrebbe raggiungere 1,3 miliardi di dollari entro il 2014, secondo stime della società di analisi Ihs ISuppli.


07 Marzo 2011