Linkem, 50 milioni di euro in più per implementare la rete

WIMAX

Corposo aumento di capitale per Linkem. L'assemblea degli azionisti dell'operatore WiMax ha definito l'operazione di aumento di capitale di 50 milioni di euro per sostenere e supportare le attività di sviluppo della rete WiMax già operativa sul territorio nazionale. "Nel 2008 la Linkem, attraverso la sua unica controllante AFT S.p.A si è aggiudicata le licenze del nuovo sistema di telecomunicazioni senza fili WiMax per 13 Regioni italiane, che rappresentano l'80% del territorio nazionale - fa sapere l'azienda in una nota -. La Linkem è attiva nella realizzazione dell'infrastruttura per la copertura di quei comuni privi della possibilità di accesso alla banda larga grazie a sistemi basati su tecnologia WiMax. Sono avviati, ad oggi, progetti in Lombardia, Veneto, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, mentre, Brescia, Bari, Crotone e Latina sono le prime Provincie dove e' installato il sistema WiMax".


L'amministratore delegato di Linkem, Davide Rota ha espresso soddisfazione per l'aumento di capitale e si detto convito che "con questo ulteriore passo, si potranno accelerare gli sviluppi e le implementazioni dell'infrastruttura Wi-Max".

14 Maggio 2009