Skype, la nuova scommessa sono le display ads

STRATEGIE

Le pubblicità appariranno sulla tab Home per Windows, ma solo in Usa, Uk e Germania

di Patrizia Licata
Skype fa acquisti per accelerare lo sviluppo dei suoi prodotti di mobile video. E intanto si crea una nuova fonte di entrate portando le display ads sulla sua tab Home, per ora solo in Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania.

La specialista della telefonia Internet ha comprato la start-up del video mobile Qik Inc., versando 121 milioni di dollari cash e impegnandosi a dare fino a 29 milioni di dollari in pagamenti contingenti.
 L’accordo, di cui si legge in una nuova versione dei documenti con cui Skype fa richiesta per l’Ipo, è stato finanziato con 96 milioni che la società aveva in cassa e 25 milioni presi da un’esistente linea di credito. Nel prospetto per la quotazione l’azienda della telefonia Ip afferma che l’acquisizione accelererà lo sviluppo delle sue soluzioni di mobile video, ma non si aspetta che per quest’anno i prodotti di Qik diano un contributo al fatturato. L’accordo porta invece a Skype i partner strategici di Qik, che includono Sprint e T-Mobile.


Intanto, per creare una nuova fonte di revenue per l’azienda, Skype ha aggiunto l’advertising al suo software: le ads cominceranno ad apparire nella tab "Home" di Skype per Windows a cominciare da questa settimana. L'azienda della telefonia Ip si è alleata con Meebo negli Usa, Ad2One in Uk e Stroer Interactive in Germania per vendere spazi pubblicitari che appariranno agli utenti di Skype di questi tre mercati.

I primi inserzionisti a firmare per mettere le ads su Skype sono Groupon, Nokia, Universal Pictures e Visa. Le display ads sulla Home tab saranno interattive ma poco invasive: possono includere audio e video, un bottone click-to-call via Skype e un bottone per la condivisione su Facebook e Twitter, ma si possono anche facilmente chiudere con un click.

08 Marzo 2011