Telecom: Luciani e Ruggiero indagati per truffa aggravata

L'INCHIESTA DI MILANO

Il direttore generale "in pectore" sotto inchiesta insieme con l'ex Ad per un giro di false sim. Perquisiti dalla Guardia di Finanza gli uffici dei due manager. Truffa aggravata, ostacolo all'attività di vigilanza e finte comunicazioni le ipotesi di reato

di Mila Fiordalisi
Luca Luciani il direttore generale "in pectore" di Telecom Italia risulta indagato nell'ambito dell'inchiesta milanese condotta dal Procuratore aggiunto Alfredo Robledo su di un presunto giro di migliaia di sim false. Secondo indiscrezioni di stampa insieme con Luciani è indagato anche l'ex Ad Riccardo Ruggiero.

Le ipotesi di reato sono di truffa aggravata, ostacolo all'attività di vigilanza e false comunicazioni. Oggi la Guardia di Finanza ha perquisito gli uffici di entrambi i manager.

Dal decreto di perquisizione firmato dal pm risulta la truffa aggravata e l'ostacolo agli organi di vigilanza si sono verificati nel contesto di una precisa strategia aziendale portata avanti su input specifico dei due manager. Riguardo alle sim sovrapprodotte e intestate a nomi di fantasia l'obiettivo era aumentare il fatturato dell'azienda.

14 Marzo 2011