Stop ai telefonini nel "Tube" di Londra

MOBILE

Abbandonato il progetto di realizzare la rete mobile nel metrò della capitale britannica in tempo per le Olimpiadi dell'anno prossimo. I quattro operatori mobili gettano la spugna: sistema troppo complesso

di Paolo Anastasio
Niente telefonini nella metropolitana di Londra. Il progetto per portare il network nelle stazione della “Tube” londinese, in tempo per le Olimpiadi del prossimo anno, è stato abbandonato per problemi tecnici. Troppo complicato installare il sistema di rete nel sottosuolo della capitale.

La decisione di lasciar perdere il progetto è stata presa in maniera congiunta dai quattro operatori mobili del Regno Unito (O2 controllata da Telefonica; Vodafone Group; Everything Everywhere, joint venture fra Deutsche Telekom e France Telecom; 3 controllata da Hutchison Whampoa).

I quattro operatori hanno speso diversi milioni di sterline per il progetto preliminare, ma alla fine hanno deciso che non c’è abbastanza tempo per completare il sistema in tempo per le Olimpiadi.

Il progetto, al quale aderivano anche Thales, Transport for London e l’ufficio di gabinetto del sindaco di Londra, è stato formalmente abbandonato giovedì scorso durante le trattative per il contratto.

04 Aprile 2011