Berlusconi: 'Grandi investimenti sulla banda larga'

SILVIO BERLUSCONI

All'Assemble generale di Confindustria hanno tenuto banco anche i temi legati all'innovazione

L'innovazione ha tenuto banco nell'ultima Assembela generale di Confindustria. A fare la parte del leone il tema della banda larga, che imprese ed istituzioni considerano fondamentale per lo sviluppo del Paese.

“Siamo decisi a fare un grande investimento sulla banda larga e a far partire quanto prima i lavori”, ha precisato il premier Silvio Berlusconi in occasione dell’Assemblea generale di Confindustria. A supportare la dichiarazione di Berlusconi anche Claudio Scajola, ministro dello Sviluppo economico. “Stiamo accelerando la digitalizzazione del Paese: una rete a banda larga è oggi necessaria allo sviluppo come lo fu l’autostrada del Sole negli anni Sessanta – ha puntualizzato il ministro -. Il governo sta avviando un progetto paese per un Italia tutta digitale entro il 2012: puntiamo a diventare il paese leader europeo nelle digitalizzazione, con reti Internet a 20 Mb per coprire gran parte del territorio e con il completamento della transizione dalla Tv analogica al digitale terrestre: il mondo dell’innovazione verrà così aperto a tutte le imprese, anche alle più piccole, per esaltarne la vitalità e l’inventiva. Allo stesso scopo abbiamo costituito, primi un Europa, il tavolo di iniziativa per le Pmi per dare attuazione allo Small Business Act europeo: porteremo presto al Consiglio dei ministri i risultati operativi”.

21 Maggio 2009