Cellulari Samsung, i preferiti dagli americani

COMSCORE

Tra gli smartphone i primi negli Usa restano i modelli con sistema operativo Android, mentre tra i servizi crescono il mobile browsing, l'accesso a blog e social network, il gaming e l'ascolto della musica dal cellulare

di Patrizia Licata
Agli americani piacciono i cellulari Samsung. La casa sud-coreana è il primo produttore di cellulari negli Stati Uniti con uno share del 24,5% degli abbonati mobili nel primo trimestre 2011: lo rivela uno studio condotto da comScore secondo cui nei tre mesi terminati a marzo, 234 milioni di americani dai tredici anni in su hanno usato un device mobile.

Lg è seconda sul mercato Usa con uno share del 20,9%, seguita da Motorola con il 15,8% e da Rim l’8,4%. Apple continua a guadagnare quote dopo il lancio di iPhone su rete Verizon Wireless: cresce di 1,1 punti percentuali, raggiungendo il 7,9% degli abbonati americani nel primo trimestre di quest'anno.

Circa 72,5 milioni di persone negli Stati Uniti possiedono ora uno smartphone, in crescita del 15% rispetto ai tre mesi terminati a dicembre 2010. In questo segmento, i Google Android sono cresciuti di 6 punti percentuali e hanno uno share del 34,7%, mentre Rim è al secondo posto con il 27,1%. Apple è cresciuta di 0,5 punti arrivando al 25,5%, seguita da Microsoft con il 7,5% e da Palm con il 2,8%.

Mandare messaggi di testo col cellulare resta il servizio più usato (dal 68,6% degli abbonati mobili americani nel primo trimestre), ma crescono anche le altre funzioni: i browser sono stati utilizzati dal 38,6% degli abbonati, in crescita di 2,2 punti percentuali, mentre le applicazioni scaricate sono state utilizzate dal 37,3% degli abbonati, in crescita di 2,9 punti percentuali. L’accesso ai siti di social networking o ai blog è aumentatato di 2,6 punti percentuali e ora riguarda il 27,3% degli abbonati mobili. Il 25,7% del pubblico mobile gioca sul cellulare, mentre il 17,9% ascolta la musica dal telefonino.

09 Maggio 2011