Tiscali, stabili i ricavi. Ma aumenta la perdita

TRIMESTRALE

Nel primo trimestre ricavi a quota 69 milioni. Negativo il risultato netto pari a 6,4 milioni. Pesa la ristrutturazione finanziaria

di F.M.
Fatturato in lieve crescita e aumento delle perdite. Si chiude così il primo trimestre di Tiscali che, nel periodo, ha registrato consolidati a 69 milioni di euro, in lieve crescita rispetto al dato corrispondente dello scorso annio.
L’Ebitda prima degli accantonamenti è in crescita a 18,5 milioni di euro e il risultato netto negativo pari a 6,4 milioni di euro contro un valore negativo di 0,3 milioni di euro nel 1Q2010.

Il free cash flow della società è positivo per 5,5 milioni di euro e la sua posizione finanziaria netta è negativa per 202,4 milioni di euro, in miglioramento del 12% anno su anno, contro un dato negativo di 230,3 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2010. Gli utenti dual play sono in crescita del 10% e gli utenti mobile sono quasi triplicati (99 mila unità). Il totale dei clienti broadband e voce è pari a 569 mila unità, di cui 541 mila Adsl.

I risultati - riporta una nota della società di telecomunicazioni sarda - confermano nonostante le difficoltà derivanti dall'importante processo di ristrutturazione finanziaria affrontato dall'azienda, la validità di tale processo e del rilancio commerciale intrapreso.

13 Maggio 2011