TI fa "Working Capital", il progetto per le imprese 2.0

WEB

"Telecom Italia vuole contribuire attivamente allo sviluppo di una nuova generazione di imprenditori che sappiano interpretare il futuro della comunicazione digitale poichè lo riteniamo un elemento strategico per il rilancio dell'economia nel nostro Paese. Il web infatti è un formidabile antidoto alla crisi".

L'amministratore delegato del gruppo telefonico, Franco Bernabè spiega così le motivazioni del lancio del progetto "Working Capital", con cui Telecom Italia intende sostenere le migliori iniziative imprenditoriali nell'ambito del web 2.0 e delle nuove frontiere di internet. Il progetto è stato presentato in occasione della finale di "Techgarage" promossa dall'ateneo Luiss Guido Carli e dalla società di venture capital "dpixel" per individuare le start up più meritevoli nei settori del web e new media.

Nell'indicarne gli obiettivi Bernabè ha citato innanzitutto la necessità di promuovere la rete, il web e l'economia digitalizzata in quanto "chiave della modernizzazione, un processo - ha spiegato - che coinvolge tre soggetti". In primis la pubblica amministrazione che utilizzando la rete può "fornire i suoi servizi in modo totalmente diverso ai cittadini e alle imprese, e in questo senso - ha proseguito l'ad di Telecom - la spinta da parte del governo va nella direzione giusta e produrrà sicuramente risultati". Gli altri soggetti chiave sono le imprese, che possono così comunicare meglio con il mercato e più in generale superare il problema dell'economia di scala, e gli utenti.

22 Maggio 2009