E' stretta su Metroweb. Intesa e F2i trattano in esclusiva

LA CESSIONE

La cordata composta dalla banca e dal fondo di Vito Gamberale in pole per l'acquisizione. Sul piatto oltre 400 milioni

di F.Me.
Stretta finale sulla vendita di Metroweb. Il processo di cessione della società ha subito un'accelerazione nelle ultime ore con la cordata composta da Intesa Sanpaolo e F2i, balzata in pole position e pronta ad avviare trattative riservate già nei prossimi giorni con il fondo Stirling Square che detiene il 76,5% della società proprietaria della banda larga milanese.

A conferma di ciò c'è la convocazione, per lunedì pomeriggio - proprio mentre inizierà lo spoglio per le elezioni del nuovo sindaco di Milano - di un consiglio di gestione di A2A (azionista di Metroweb al 23,5%) con all'ordine del giorno la partecipazione nella società di Tlc. Anche l'utility milanese si appresta a cedere la propria quota. L'offerta della cordata "italiana" supererebbe abbondantemente i 400 milioni, anche se la cifra sarebbe all'incirca sullo stesso livello di quella messa sul piatto dalla cordata Clessidra, Wind e Vodafone e da Antin (Bnp Paribas).

27 Maggio 2011