Il Nyse Euronext si converte al cloud

LA BORSA DI NEW YORK

Svolta tecnologica per la Borsa di New York con il battesimo della Capital Markets Community Platform. In campo le soluzioni di Emc e VMware

di Patrizia Licata
Nyse Euronext abbraccia con convinzione il cloud computing. Secondo le prime anticipazioni di Total Telecom, la Borsa di New York annuncerà oggi una partnership con Emc e VMware per dare agli operatori finanziari accesso diretto ai servizi del Nyse tramite la “nuvola”. In questo modo le società di Wall Street che sceglieranno di usare il cloud potranno avvalersi dei server del Nyse per avere strumenti di analytics o dati storici sul mercato, che invece erano prima ospitati sui server delle singole società.

La nuova soluzione, chiamata Capital Markets Community Platform, è progettata per integrare piattaforme di trading, broker e altri partecipanti del mercato creando una sorta di community che condivide strumenti It e dati grazie all'infrastruttura messa a disposizione dal Nyse. Alcuni utenti si sarebbero già iscritti per poter essere inseriti nella piattaforma, tra cui Pico Quantitative Trading, divisione del Goldman Sachs Group, e l’hedge fund Millennium Partners.



"Stiamo sviluppando una serie di servizi che permetteranno ai clienti di darci in outsourcing un numero crescente di servizi base di cui hanno bisogno per gestire la loro attività”, spiega Ken Barnes, senior vice president of global platform services di Nyse Technologies. "Nella nostra rete privata noi gestiamo applicazioni e infrastrutture informatiche che ci permettono di prenderci carico efficacemente dei servizi che ci vengono affidati”.

L’annuncio si inserisce nella più vasta strategia di Nyse Euronext volta a sfruttare al massimo il nuovo data center di Mahwah, New Jersey, e offrire un’ampia gamma di servizi tecnologici a un mercato, quello azionario, ormai quasi interamente elettronico. Nyse ha messo in vendita degli spazi all’interno del data center di Mahwah a hedge fund, banche e altre società finanziarie che vogliono situare i loro server il più vicino possibile all’infrastruttura della Borsa di New York con lo scopo di rendere il trading sempre più veloce.

“Il Nyse vuole posizionarsi come una sorta di destinazione elettiva per il cloud a Wall Street", commenta Michael Versace, global risk research director di Idc Financial Insights. "Per il chief technology officer di una società di trading, questo vuol dire ridurre i rischi legati al lato tecnologico”.

"Sappiamo che alcuni ancora non si fidano del cloud”, ammette Barnes, ma aggiunge che il Nyse cercherà di stabilire un rapporto di fiducia con i suoi clienti, dimostrando che le sue soluzioni sono sicure: “Siamo in una catena del valore. Ci poniamo come il fornitore della logistica in questa community e vogliamo ampliare i servizi che offriamo per rendere sempre più semplice e veloce gestire le attività di trading”.

“Con il cloud si crea un posto unico dove tutti i player dell’ecosistema si possono incontrare e ottenere dei vantaggi”, secondo Mathew Lodge, senior director of cloud services di VMWare: il tema della “community” è l’aspetto chiave, sottolinea, della piattaforma cloud di Nyse Euronext.

01 Giugno 2011