Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL MONITORAGGIO

Startup innovative verso quota 10mila, sprint all’occupazione

Secondo i numeri rilevati da Mise e InfoCamere, si è impennato il numero delle imprese ad alto contenuto tecnologico: in un anno sono passate da 7.866 a 9.647 unità (+22,6%). Con una crescita del 33%, i lavoratori sono 52.512 tra soci operativi e addetti. In pole la Lombardia. Milano e Roma le città più avanzate. Napoli scalza Trieste dalla terza posizione

15 Ott 2018

F. Me

Startup innovative verso quota 10mila. Lo rilevano i dati sul monitoraggio relativo al 3° trimestre 2018, realizzato da Mise e InfoCamere: in un anno, la popolazione delle imprese ha fatto registrare una forte impennata, da 7.866 a 9.647 unità (+22,6%) .

Negli ultimi dodici mesi la forza lavoro delle startup è cresciuta in modo più che proporzionale rispetto all’aumento del numero delle imprese: attualmente le startup impiegano 52.512 soci operativi e addetti, facendo registrare un importante +33,2% rispetto alla stessa data del 2017.

Le startup innovative sono contraddistinte da compagini significativamente più ampie rispetto alle altre nuove società di capitali: in media ciascuna startup ha 4,3 soci, contro i 2,1 riscontrati tra le altre nuove imprese comparabili.

I dati dei bilanci 2017 attualmente rilevati dal sistema camerale coprono poco meno del 60% delle startup iscritte alla data di rilevazione (59,5%). Tuttavia, il campione a disposizione lascia già intuire come nel 2017 il fatturato complessivo delle startup abbia superato il miliardo di euro: la somma attuale, infatti, si attesta intorno ai 960 milioni di euro, destinati ad aumentare con l’acquisizione dei dati non ancora rilevati.

A poco meno di sei anni dal varo della strategia dedicata (d.l. 179/2012), le startup innovative rappresentano circa il 3% di tutte le società di capitali italiane con meno di 5 anni e in stato attivo. È interessante notare come la loro incidenza raggiunga picchi particolarmente elevati in settori ad elevata intensità di conoscenza: ad esempio, due neo-imprese su tre con codice Ateco “Ricerca & Sviluppo” sono startup innovative (66,1%).

Quasi un quarto delle startup innovative presenti a livello nazionale (2.368 unità) è localizzato in Lombardia, che si conferma la regione più popolosa, seguita a grande distanza da Lazio (1.027 imprese), ed Emilia-Romagna (919). Nella classifica provinciale Milano è in testa con ben 1.669 startup, seguita da Roma (916) e Napoli (330), che per la prima volta scalza Torino dal 3° posto. Trieste, Trento e Ascoli Piceno si collocano al vertice per numero di startup sul totale delle neoimprese.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

I
infocamere
M
mise
S
startup

Articolo 1 di 5