Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Cybersecurity, JuliaSoft più forte sulle scene internazionali

La società IT del Gruppo Corvallis sigla una partnership di distribuzione con il gruppo Usa GrammaTech che opera nel settore dell’analisi statica del software embedded. Apertura di una nuova sede a Monaco in Germania

24 Set 2018

Si rafforza sui mercati internazionali JuliaSoft. La società IT del Gruppo Corvallis specializzata in cybersecurity sigla una partnership di distribuzione con il gruppo americano GrammaTech che opera nel settore dell’analisi statica del software embedded, e con l’apertura di una nuova sede a Monaco in Germania.

Le due operazioni “oltre confine” rientrano nel piano industriale di crescita avviato dalla società veronese, che mira a stabilire una presenza stabile nei mercati tedesco e statunitense, tra i più avanzati a livello mondiale sul fronte cybersecurity.

“La partnership con GrammaTech negli USA e la nuova sede in Germania, rappresentano i primi importanti passi della nostra strategia di espansione internazionale – dichiara Francesco Savino, Ad JuliaSoft –. Si tratta dunque di una grande sfida ma siamo convinti che le nostre soluzioni finalizzate al miglioramento dell’efficienza, della sicurezza del software, nonché alla tutela e al rispetto della privacy, troveranno ottimi riscontri tra le aziende che mirano ad incrementare l’efficienza dei propri processi e a salvaguardare la reputazione del proprio brand”.

“I sistemi dove il software svolge un ruolo critico dal punto di vista della sicurezza hanno spesso componenti sia in linguaggi C/C++, sia in Java o C# – dichiara Mark Hermeling, Senior Director Product Marketing di GrammaTech –. La collaborazione tra GrammaTech e JuliaSoft offrirà a questi progetti capacità avanzate di analisti statica, abbattendo i costi di sviluppo e riducendo notevolmente le vulnerabilità rispetto ad attacchi esterni”.

Il nuovo presidio fisico di JuliaSoft in Germania è giustificato dai volumi che caratterizzano questo mercato: mentre la spesa italiana in qualità del software ammonta a circa lo 0,8% della spesa IT complessiva, in Germania la quota sale all’8%, tenendo conto del fatto, inoltre, che gli investimenti tedeschi nel settore IT sono quattro volte superiori a quelli registrati nel nostro Paese.

Nata nelle aule dell’Università di Verona nel 2010, JuliaSoft è entrata nel 2015 a far parte del Gruppo Corvallis, uno tra i principali player di servizi IT del mercato italiano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Corvallis
J
juliasoft

Articolo 1 di 4