Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Dell scommette sul cloud. Investimento da 1 mld di $

Prevista l’apertura di 22 Global Solutions Center per aiutare i clienti ad utilizzare meglio il budget IT. In campo anche Microsoft

08 Apr 2011

Un miliardo di dollari per il cloud. È quanto investirà Dell
nell’attuale anno fiscale con l’obiettivo di realizzare
soluzioni, servizi e opzioni di delivery basati sulla “nuvola”
e permettere ai clienti di cogliere i benefici dei nuovi
avanzamenti in ambito IT.

“Sviluppi tecnologici, metodi di delivery e il passaggio a
modelli IT innovativi come il cloud stanno modificando radicalmente
il modo in cui le aziende operano – spiega Steve Schuckenbrock,
presidente Dell Services – Grazie a questa trasformazione, le
aziende stanno ottenendo vantaggi in termini di time to market e di
flessibilità organizzativa ed elaborativa. Dell si sta muovendo
per aiutare i clienti a cogliere questi benefici e, con
l’annuncio odierno, rende la potenza della nuvola accessibile a
un maggior numero di aziende e utenti. Dell ha fatto e continuerà
a effettuare significativi investimenti per offrire una tecnologia
che permetta ai clienti di avere successo nell’Era
Virtuale”.

Nei prossimi 24 mesi Dell realizzerà diversi data center altamente
efficienti in tutto il mondo per fornire ai clienti accesso a
tecnologie cloud pubbliche e private e alle sue avanzate capacità
di outsourcing. Questi data center consentiranno ai clienti di
trarre vantaggio da offerte Infrastructure-, Platform- e Virtual
Desktop-as-a-Service, così come di capacità di outsourcing
IT.

L’investimento prevede anche l’apertura di Global Solution
Center, di cui 12 nel corso dell’anno e altri 10 nei prossimi 18
mesi, per avvicinare ancora di più ai clienti le sue soluzioni
aperte, efficaci e convenienti. Questa rete globale di solution
center fornirà ai clienti una base per comprendere le soluzioni
verticali di Dell e la sua expertise. Presso i Global Solution
Center gli esperti di Dell collaboreranno con i clienti per
aiutarli a utilizzare al meglio i budget IT di modo che possano
ridurre gli investimenti nella gestione dell’infrastruttura e
indirizzarli sull’innovazione tecnologica volta allo sviluppo del
business. Asset dei center i test Proof of Concept per garantire il
corretto funzionamento della soluzione presso il cliente e
Architectural Design Workshop basate sulle specifiche esigenze del
cliente.

L’annuncio del maxi-investimento è anche l’occasione per
presentare nuove soluzioni Next Generation Data Center, End-User
Computing e Email Archiving che assicurano efficienza e innovazione
dal centro alla periferia. All’interno del Next Generation Data
Center Computing, Dell vStart offre un percorso più rapido per la
realizzazione di infrastrutture virtuali pensato per accelerare il
percorso dei clienti verso il cloud computing. La soluzione
accelera e semplifica in maniera significativa l’adozione della
virtualizzazione fornendo un modo immediato per acquistare una
soluzione di infrastruttura virtuale completa già pronta per
gestire carichi di lavoro fisici e virtuali. Con vStart viene
fornita un’infrastruttura virtuale in grado di gestire fino a 100
o 200 macchine virtuali da un unico ambiente – compresi Dell
PowerEdge server Intel Xeon-based, storage Dell EqualLogic , switch
Dell PowerConnect , servizi di deployment, hypervisor ed estensioni
essenziali per la gestione della virtualizzazione.
L’infrastruttura viene consegnata già pre-assemblata presso la
sede del cliente come singola unità cablata, direttamente dalla
fabbrica. Già dotato di servizi di deployment iniziali, vStart
aiuta i clienti a realizzare l’infrastruttura per ospitare
macchine virtuali. Dell vStart attualmente supporta VMware, mentre
il supporto di altri hypervisor è previsto nei prossimi mesi.

Ancora nell’ottica di rafforzare le strategie cloud e
virtualizzazione Dell annuncia con Microsoft un’iniziativa
strategica di tre anni volta a supportare i clienti
nell’implementazione di tecnologie di virtualizzazione e private
cloud. Le soluzioni di gestione saranno basate su Dell Virtual
Integrated System, Dell Advanced Infrastructure Manager e Microsoft
System Center e offriranno una migliore integrazione tra gli strati
fisico, virtuale e applicativo. Le soluzioni di virtualizzazione
saranno basate su Microsoft Windows Server Hyper-V che assicura
valide prestazioni workload e può contribuire alla riduzione del
Tco. Soluzioni congiunte basate sulle tecnologie hardware e di
gestione della virtualizzazione Dell e su hypervisor e tecnologie
di system management Microsoft puntano a semplificare la gestione
della virtualizzazione, ridurranno i costi e rimuoveranno le
barriere all’adozione della nuvola.

Focus anche sulla gestione dei dati. La nuova soluzione Dell Email
and File Archive permette di gestire le informazioni che
rappresentano l’elemento vitale per le organizzazioni. Le
soluzioni end-to-end di Dell possono supportare i clienti
nell’affrontare i requisiti di ottimizzazione e compliance dello
storage, alleviando le problematiche relative a progettazione,
implementazione e gestione.

Dell Desktop Virtualization Solutions (Ddvs) rappresenta una gamma
completa di soluzioni che sfrutta servizi pre-pacchettizzati con
hardware e software testati e configurati per favorire
l’implementazione della virtualizzazione desktop. Ddvs risolve le
complessità di progettazione e implementazione associate alla
virtualizzazione desktop e la accelera di modo che le imprese
possano adattarsi alle dinamiche in evoluzione dell’odierna forza
lavoro mobile.

La soluzione consente ai clienti di supportare virtualmente
qualunque dispositivo di elaborazione in qualunque momento e luogo
in modo conveniente, sicuro e prevedibile. L’offerta aiuta le
imprese a raggiungere i propri obiettivi di business analizzando il
modo in cui l’end user computing viene offerto, aumentando così
l’agilità di business, migliorando l’esperienza e la
produttività utente e riducendo i costi operativi.

Per quanto riguarda, infine, la disponibilità delle soluzioni,
Dell vStart è già disponibile negli Stati Uniti. In Emea –
inizialmente in Regno Unito, Irlanda, Francia, Germania, Italia,
Olanda, Norvegia, Svezia, Svizzera e Spagna – la soluzione dovrebbe
essere commercializzata nel corso del secondo trimestre. La
virtualizzazione Dell Microsoft è già disponibile mentre Dell
Email and File Archiving è sul mercato Usa, in attesa che sbarchi
per il Q2 anche in Regno Unito, Francia, Germania e Olanda. Dell
Desktop Virtualization Solutions è già disponibile negli Stati
Uniti, mentre la disponibilità in altri paesi è prevista nel
corso dell’anno.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link