Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LO STUDIO

E-commerce, agli italiani piace “mobile”: l’85% fa shopping sullo smartphone

Secondo lo European Mobile Commerce Study in Italia il telefono viene utilizzato dagli shopper online molto di più che nel resto d’Europa. E otto su dieci lo useranno anche per acquistare i regali di Natale

04 Dic 2018

L’Italia conferma la propria propensione verso gli acquisti via mobile e pagamenti smart. L’85% della popolazione infatti usa i propri dispositivi mobile per fare shopping. Il 34% lo usa sempre addirittura spesso e il 14% sempre. Insieme alla Germania e alla Polonia e subito dietro a Spagna e Irlanda, il nostro è il Paese con la più alta attitudine dei propri cittadini agli acquisti fatti dal display del telefono.

Il 43% degli Italiani infatti, ben al di sopra della media europea (39%), usa lo smartphone per acquistare una (27%) o più volte (16%) a settimana. Inoltre, quattro italiani su cinque usano le diverse app dedicate sul proprio smartphone per fare shopping, superando la media europea del 75%. Il 62% degli italiani utilizza da due a cinque app in tal senso. A delineare questo scenario, sono i risultati dello studio European Mobile Commerce Study, condotto su un campione di oltre 18 mila partecipanti provenienti da tutta Europa, da Mastercard in collaborazione con la società di indagini di mercato Innofact.

Secondo il rapporto, a incentivare le spese via mobile per gli italiani sono sicuramente velocità (51%), facilità (43%) e la possibilità di fare l’operazione con un semplice click (42%), mentre la garanzia di sicurezza viene valutata in misura minore (15%). Abbigliamento e accessori (51%), elettronica (50%), libri (45%) e viaggi (45%) sono in testa alle preferenze, e circa tre italiani su dieci (27%) acquistano su mobile anche i prodotti alimentari: un trend recente ma in rapida crescita.

Seguono i prodotti di bellezza e per la salute insieme ad articoli sportivi (35%), biglietti per spettacoli, concerti e cinema (34%), biglietti per il trasporto pubblico (28%), cibo e bevande (27%). Infine, gli italiani acquistano online anche strumenti per il pc (24%) e, in misura minore, elementi d’arredo (19%), biglietti per il parcheggio (16%), strumenti e materiali per l’ufficio (14%).

L’Italia, sulla lunghezza d’onda di Germania e UK, non si pone dei veri e propri limiti di spesa quando si parla di shopping via mobile. Gli italiani, infatti, comprano attraverso questa modalità indipendentemente (20%) dal tipo o dall’ “importanza” della spesa. In generale, la spesa “tipo” via mobile nel nostro Paese rientra nella fascia che va dai 50 ai 100 euro.

Da segnalare infine che l’85% del campione nazionale prevede di utilizzare il proprio smartphone per lo shopping natalizio, superando ampiamente la media Europea (72%). Gran parte degli intervistati italiani preferisce comprare i regali da casa, sul divano (85%), dal letto (21%) o a lavoro (14%) e predilige la fascia di orario 17:00-21:00 infrasettimanale (49%).

“Gli italiani non hanno fatto solo entrare lo shopping via mobile nella loro quotidianità ma lo preferiscono perché è veloce, facile e sicuro”, afferma in una nota Michele Centemero, Country Manager di Mastercard Italia. “Non c’è dubbio che il passaggio allo shopping mobile stia trasformando il commercio in tutto il continente, Italia compresa. Gli italiani hanno adottato le innovazioni di pagamento facendo proprie nella loro vita quotidiana. Per il prossimo Natale lo studio evidenza una forte propensione dei nostri connazionali a effettuare acquisti attraverso gli smartphone, utilizzando il loro tempo libero per comprare regali comodamente da casa o durante i viaggi sui mezzi pubblici”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA