Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SERVIZI

Smartphone, riparazioni fuori garanzia più facili grazie all’accordo 4G Retail-HS

La società del Gruppo Tim si allea con l’azienda specializzata in assistenza informatica. Corcione: “Veniamo incontro alle esigenze della clientela aumentando la qualità dei nostri servizi”

12 Mar 2019

F. Me

Mettere al centro il cliente e proporsi come unico punto di riferimento anche per la riparazione di smartphone e tablet fuori garanzia. E’ questo l’obiettivo dell’accordo siglato da 4G Retail, società del Gruppo Tim per la grande rete di vendita e HS Company, società specializzata in assistenza tecnica informatica. L’intesa consentirà a tutti i clienti Tim di riparare direttamente i propri smartphone e device fuori garanzia, negli oltre 220 negozi 4G Retail Tim presenti in tutto il territorio nazionale, nei più grandi centri commerciali e nelle più prestigiose strade delle città.

“Con il patrimonio di conoscenza ed esperienza delle sue oltre 1000 persone, 4G Retail è quotidianamente proiettata a soddisfare  i bisogni della clientela – commenta Michele Corcione Ad di 4G Retail – Il nostro impegno è garantire una scelta unica, sempre ampia, a chi entra nei nostri negozi. Questo accordo ci consente di aumentare ulteriormente i servizi di qualità che siamo in grado di offrire”.

In particolare, grazie a questa intesa 4G Retail si avvarrà della soluzione di assistenza dedicata di iReplace – società del Gruppo HS – presso il laboratorio di Reggio Emilia, per fornire assistenza tecnica specializzata su smartphone, tablet e altri device mobili che abbiano subito un danno accidentale fuori garanzia legale del produttore.

“Con questa partnership iReplace si consolida come leader nel settore delle riparazioni con oltre 300 punti vendita in Italia tra quelli 4G Retail ed i negozi iReplace – dice Lucio Mazzone Ad di iReplace – Siamo davvero orgogliosi che il Gruppo Tim abbia scelto noi per questo importante progetto che siamo sicuri eleverà in maniera importante il settore della riparazione. Noi come sempre metteremo in campo grande professionalità ed un servizio d’eccellenza per tutti i nostri nuovi clienti”.

Le richieste dei consumatori

Secondo uno studio commissionato dal Parlamento europeo, il 77% dei consumatori preferirebbe riparare l’elettrodomestico prima di comprarne uno nuovo. Un’indagine francese condotta da Adame (Agenzia per l’ambiente e la gestione dell’energia) ha rilevato che l’88% dei francesi sostituisce il proprio telefono cellulare non perché inutilizzabile, ma perché “vecchio”. Per ogni utente che cambia il proprio telefonino ogni quattro anni anziché ogni due il risparmio ambientale è di 37 kg di gas serra in meno nell’atmosfera.

Come si rompono gli smartphone

Le cause più diffuse in Italia di rottura degli smartphone secondo dati iFix sono quelle da caduta accidentale (il 43% del totale), a seguire i danni causati da animali domestici (con il 17,3%), e da incidenti sportivi (con il 13,9% del totale), seguiti dalle rotture provocate da familiari e amici maldestri (con il 9,9%). I danni maggiori sono arrecati a schermo, batteria, dock di ricarica e circuiti interni per danni da acqua.
Alle donne si deve il 58,7% delle cause di rottura contro il 41,7% degli uomini. I luoghi in cui si sono verificate le maggiori rotture sono la spiaggia più che la montagna, i locali notturni, forse a causa di qualche birra di troppo, in casa e poi sui mezzi pubblici.

Le riparazioni fuori garanzia

Smartphone e tablet sempre più potenti e multifunzione hanno ormai quasi sostituito del tutto il PC in tutte le nostre operazioni digitali quotidiane come controllo della posta elettronica e social network, navigazione in internet, fruizione di contenuti video e musica in streaming, giochi ed entertainment digitale. Con l’incremento dei dispositivi mobili in circolazione aumentano anche smartphone e tablet che hanno bisogno di un intervento (ad esempio anche solo lo schermo rotto e scheggiato) non coperto da garanzia del costruttore.  Il panorama dei servizi di riparazione fuori garanzia è molto variegato: da un lato ci sono i centri di assistenza ufficiali dei costruttori, piuttosto centralizzati in alcune città, dall’altro esistono una serie di realtà che operano prevalentemente online.

Le riparazioni in garanzia

Quando si acquista un prodotto, si ha sempre diritto alla garanzia legale: in Italia se nei 24 mesi successivi all’acquisto si presentano dei danni al prodotto, il rivenditore deve ripararlo o sostituirlo, senza spese aggiuntive. La durata della garanzia cambia da paese a paese: in Svezia tre anni, cinque in Islanda e Norvegia; per i beni di lunga durata si estende addirittura a sei anni in Irlanda, Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

S
smartphone
T
TIM

Articolo 1 di 3