Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

In Abruzzo il rilancio del turismo è 2.0

09 Lug 2012

Primo piano su tecnologie 2.0 e turismo in Abruzzo a L’Aquila. Nell’ambito dell’iniziativa Abruzzo Moderno “Rai, il racconto di una tragedia – Impegno a non dimenticare” (Basilica di Collemaggio ore 18:30), l’amministratore delegato di Rai Net, Piero Gaffuri presenta “Rai Local”, la multi piattaforma web realizzata da Rai Nuovi Media e dal Mobile Experience Laboratory del Massachusetts Institute of Technology (Mit) in accordo con Abruzzo Promozione Turismo.

Il portale Rai Local, oltre a mettere a disposizione video Rai relativi ai territori abruzzesi, permette di conoscere la regione attraverso contenuti media caricati dagli utenti, video e informazioni condivisibili in mobilità. Ad oggi sono oltre 130 i video Rai geolocalizzati e accessibili attraverso smartphone e la piattaforma www.railocal.rai.it.

Diverse le opportunità offerte da Rai Local in tutte le fasi del viaggio: dalla creazione di un profilo per accedere a mappe, informazioni, foto e video (Rai, istituzionali e video generati dagli utenti) fino alla possibilità di scaricare guide e e-book, pianificare l’agenda e il proprio itinerario personalizzato, esplorare i luoghi attraverso la navigazione Gps.

Oltre a caricare e geolocalizzare automaticamente foto e video direttamente da telefonino, l’utente potrà scambiare informazioni e commenti in tempo reale sulla community dedicata, sui principali social network e su Twitter. Le emozioni del viaggio si potranno rivivere grazie a un archivio on line personalizzato: un ‘link emozionale’ permanente dell’esperienza di viaggio appena conclusa, ove si potranno condividere con la propria rete sociale: avventure, materiali audio-video e suggerimenti. Rai Local è quindi anche una piattaforma “social ” creata allo scopo di condividere luoghi e territori.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
mit
T
twitter

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link