Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

E-GOV

Open Roma, i dati pubblici vanno online

Presentata la piattaforma della Provincia di Roma. In rete oltre 300mila informazioni georeferenziate. Il presidente Nicola Zingaretti: “La tecnologia migliorerà la cosa pubblica”

12 Ott 2012

Enzo Lima

Dalla mappa dei piani regolatori ai dati sulla trasparenza, fino ai dati in tempo reale sul traffico sulle principali arterie del territorio: tutto consultabile online e a disposizione dei cittadini e di chi voglia utilizzare queste informazioni per trasformarle in servizi utili per il pubblico.

È il nuovo progetto di Open data “Open Roma”, (www.opendata.provincia.roma.it) presentato dal presidente della Provincia, Nicola Zingaretti, al Tempio di Adriano.

“Oggi – ha detto Zingaretti – presentiamo non un semplice atto amministrativo, ma un modo per fare una rivoluzione culturale basata sull’idea che la tecnologia può migliorare la cosa pubblica”. Saranno così messi a disposizione in rete oltre 300mila dati, suddivisi in 40 gruppi, tra i quali urbanistica, ambiente, mobilità, demografia, sistema produttivo, lavoro ma anche qualità della vita e servizi sociali, in un atlante geostatistico dove le informazioni disponibili saranno collocate indicando anche la loro posizione su una mappa interattiva, grazie a una piattaforma di nuova concezione in cui ogni dato è georeferenziato.

“Continuiamo a scommettere su tre principi – ha continuato Zingaretti – dati pubblici, con i cittadini liberi di conoscere ed essere informati, dati continuamente aggiornati, non solo da noi ma anche da cittadini e fonti esterne, e dati utilizzabili liberamente”.

A sostenere questa scelta di “mettersi a nudo”, affiancare il nuovo portale e stimolare la creatività dei possibili utenti, la provincia di Roma dà vita anche a due concorsi: “Open Roma App Contest” e “Smart life”, aperti a singoli cittadini, gruppi, associazioni e aziende. Tramite i concorsi saranno messi a disposizione due premi da 4.500 euro per le migliori applicazioni che favoriscono la trasparenza della pubblica amministrazione e la partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica e per quelle che possono semplificare, anche con piccole soluzioni, la vita di tutti i giorni.

“Quest’idea nasce dalla nostra convinzione che l’Open Data non rappresenta oggi soltanto un dovere istituzionale, ma una straordinaria opportunità per governare meglio, aumentando la capacità di programmazione e decisione della pubblica amministrazione. Anche grazie a queste iniziative – ha concluso Zingaretti – si può rafforzare la democrazia, aumentando la capacità di partecipazione e indirizzo dei cittadini, e sostenere la crescita, la conoscenza dei mercati e la diffusione di servizi e imprese innovative”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

N
nicola zingaretti
O
OPEN DATA
P
provincia
R
roma

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link