Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

PIN UNICO

Boeri “frena” su Spid: “Inps investirà, ma i canali tradizionali resteranno centrali”

Il presidente dell’Istituto: “Bene il pin unico, però c’è un problema di rapporto fiduciario che il digitale non riesce a risolvere”

14 Gen 2016

“Inps vuole investire molto in Spid, ma credo che questo progetto non toglierà mai la necessità dei cittadini di avere con la PA anche rapporti diretti, che vanno oltre il digitale”. A dirlo è il presidente dell’Inps, Tito Boeri, durante il workshop “L’implementazione dell’agenda digitale italiana e le nuove sfide della rete”. “Non è solo una questione di digital divide – ha continuato Boeri – Per noi è fondamentale mandare a casa dei cittadini le comunicazioni anche con strumenti tradizionali perché dobbiamo coinvolgere tutti”. In conclusione, il presidente dell’Inps ha aggiunto che c’è un problema di rapporto fiduciario “che non può essere sostituito da internet ed è giusto che sia così, il livello fiduciario non può prescindere dal rapporto personale”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
inps
P
pin unico
S
spid
T
Tito Boeri

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link