Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Madia: “Cittadinanza digitale faro della politica di governo”

Il ministro per la Pubblica amministrazione e Semplificazione: “Innovazione tecnologica e nuova governance della PA gli strumenti per raggiungere l’obiettivo”

16 Feb 2015

F.Me.

“Non è un caso che questo Governo, fin dal suo insediamento, abbia posto tra i suoi obiettivi il rinnovamento tecnologico e organizzativo della pubblica amministrazione, nella convinzione che da esso possa nascere un nuovo legame di fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni”. E’ il messaggio di saluto che il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Marianna Madia, ha inviato al convegno “Fiducia e Innovazione, nuovi modelli di relazione e di misura”, promosso oggi alla Camera dall’Intergruppo Parlamentare per l’innovazione tecnologica e da Culture.

Madia, nel suo messaggio, ha salutato partecipanti e relatori del convegno “che – ha detto – ha l’ambizione, fin dal titolo, di sottolineare come fiducia e innovazione siano legate e si alimentino reciprocamente”. “Ed essendo oggi il Convegno ospitato dall’intergruppo per l’ innovazione della Camera, non posso non ricordare -ha proseguito il ministro- le iniziative che la Camera
stessa per la valorizzazione dei suoi open data parlamentari, attraverso il sito dati.camera.it”.

“Seguiremo quindi con attenzione – ha concluso Madia nel suo messaggio – le idee e le proposte che oggi saranno avanzate, in linea con l’obiettivo comune di avvicinare le istituzioni ai cittadini, attraverso l’innovazione tecnologica e con l’impegno a porre in essere ogni iniziativa utile al suo raggiungimento: si tratta di un obiettivo che deve portarci all’affermazione del diritto di cittadinanza digitale”.

Articolo 1 di 4