Egnos, Thales Alenia Space al lavoro sulle nuove stazioni di terra - CorCom

SPAZIO

Egnos, Thales Alenia Space al lavoro sulle nuove stazioni di terra

L’Agenzia Spaziale Europea assegna alla joint venture Thales-Leonardo la progettazione e lo sviluppo del prototipo per Nles-Next nell’ambito del servizio di navigazione geostazionaria europeo. Rafforzata la sicurezza informatica per fare fronte alle minacce di nuova generazione

27 Set 2021

A. S.

Progettare e sviluppare un prototipo di stazione di terra di prossima generazione per il servizio di navigazione geostazionaria europeo (Egnos), la Navigation Land Earth Station – Next. Ad aggiudicarsi la commessa dell’Agenzia Spaziale europea (Esa)nell’ambito del programma Horizon 2020 è stata Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%. La Nles – si legge in una nota – è la stazione uplink di Egnos che ha il compito di promuovere la generazione del segnale Egnos nello spazio, impiegata dal programma per supportare applicazioni di posizionamento critiche come la navigazione e l’atterraggio degli aerei, un elemento che fornirà un importante contributo alle prestazioni complessive dell’intero sistema europeo di navigazione.

Nelle applicazioni di posizionamento in rapida evoluzione e sempre più impegnative che potrebbero beneficiare delle capacità di Egnos – spiega Thales Alenia Space – la modernizzazione di Nles è un elemento chiave.

Attraverso questo contratto Thales Alenia Space offrirà un prototipo Nles di nuova generazione che abbraccia modularità, flessibilità, scalabilità e un alto livello di segregazione per supportare ed incrementare nuovi servizi come l’autenticazione dei dati Egnos o l’integrità per il servizio ad alta precisione. Il prototipo mostrerà anche una maggiore robustezza a livello di sicurezza informatica e livelli SiS per affrontare nuove fonti di minacce, sbloccando così il potenziale del sistema nel suo complesso per supportare una vasta gamma di applicazioni: dall’aviazione civile, al trasporto ferroviario, su strada e via mare, e dal servizio Safety of Life (SoL) al servizio non-SoL.

 Egnos è il programma di punta dell’Unione Europea per il sistema comunitario di navigazione satellitare, progettato per migliorare i messaggi di posizionamento del Gps(Global Positioning System). Dispiegato per la prima volta nel 2005, con il suo servizio aperto operativo dal 2009, l’attuale sistema Egnos è stato sviluppato da Thales Alenia Space come prime contractor ed è gestito da Euspa dal 2014.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4