OneWeb manda in orbita altri 36 satelliti: la costellazione oltre il giro di boa - CorCom

CONNETTIVITA'

OneWeb manda in orbita altri 36 satelliti: la costellazione oltre il giro di boa

In orbita oltre il 60% del network. L’amministratore delegato Neil Masterson: “Modo grandioso per chiudere un anno di enorme successo. Il progetto ha ora tutte le basi e abbiamo una forza lavoro che è cresciuta fino a superare le 400 persone”

29 Dic 2021

Nicola Desiderio

OneWeb aggiunge altri 36 satelliti alla sua rete grazie al lancio avvenuto lo scorso 27 dicembre operato da Arianspace con un vettore Soyuz St37 dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, a 1.300 km a Sud-Ovest della capitale Nur-Sultan. Per il vettore francese si tratta del 15mo lancio per il 2021 mentre per la società britannica è il 12°, il 9° da dicembre 2020 che le consente di portare a 394 il numero dei propri satelliti a bassa quota già in orbita, oltre il 60% dei 648 preventivati e destinati a formare entro la fine del 2022 la rete con la quale fornirà servizi di connettività globale a bassa latenza. Il lancio è avvenuto alle ore 13:10 locali e i satelliti sono stati rilasciati nello spazio in 9 sequenze a 3 ore e 45 minuti dal decollo ad una quota di 450 km.

La missione chiude un 2021 estremamente positivo per OneWeb che, oltre a portare avanti il proprio programma secondo i tempi operativi previsti, può presentare un bilancio senza perdite e con 2,7 miliardi di dollari in tasca, frutto della raccolta compiuta presso gli investitori sin da novembre del 2020. Lo scorso mese OneWeb ha siglato un accordo con Airbus per fornire servizi di connettività a bassa orbita per l’Europa e ha annunciato accordi di distribuzione per i propri servizi: in Canada con Network Innovation e con Vocus in Australia. Tali accordi si sommano a quelli già esistenti con AT&T, Hughes Network Systems, NT e Leonardo DRS e all’acquisizione di TrustComm, ribattezzata OneWeb Technologies e dedicata al mercato dei clienti pubblici.

“Il lancio di oggi – ha dichiarato Neil Masterson, amministratore delegato di OneWeb – è un modo grandioso per OneWeb per chiudere un anno di enorme successo. Con più del 60% della nostra costellazione ora nello spazio, il progetto ha tutte le basi e abbiamo una forza lavoro che è cresciuta fino a superare le 400 persone. Sono stato immensamente orgoglioso di condurre questa azienda e questa squadra negli ultimi anni mentre continuavamo a fare progressi sostanziali lanciando la nostra rete globale e spero di continuare a sfruttare questa spinta anche nel 2022”.

Per Arianspace si tratta del lancio 1.101, il numero 37 attraverso la propria affiliata Starsem che opera con vettori russi Soyuz (da qui il nome St37 dell’ultima missione di OneWeb). “È un periodo molto speciale dell’anno – ha commentato l’amministratore delegato di Arianspace, Stéphane Israël – proprio tra Natale e Capodanno. Vorrei ringraziare calorosamente tutti i team Arianespace e Starsem coinvolti in questa missione e l’incredibile lavoro che hanno svolto insieme ai nostri partner russi per consentirci di lanciare, dal cosmodromo di Baikonour, il nostro quindicesimo e ultimo lancio del 2021″.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
arianespace
O
OneWeb

Articolo 1 di 5