Rina si prende Interconsulting Engineering. L'Ad Salerno: "Puntiamo a creazione di un polo di eccellenza" - CorCom

AEROSPAZIO

Rina si prende Interconsulting Engineering. L’Ad Salerno: “Puntiamo a creazione di un polo di eccellenza”

La multinazionale ha acquisito l’intero capitale della società romana, fornitore di soluzioni di avionica per la European Space Agency e l’Agenzia Spaziale Italiana

01 Apr 2021

Domenico Aliperto

Rina, azienda multinazionale di ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, ha acquisito, attraverso la controllata Rina Consulting, l’intero capitale sociale di Interconsulting Engineering, società di ingegneria con sede a Roma. E’ la stessa azienda a comunicarlo con una nota. “Interconsulting Engineering”, si legge nel documento, “porta nel gruppo non solo ricavi per circa 5 milioni di euro e 50 dipendenti specializzati in sistemistica elettronica, ma anche know-how all’avanguardia nella progettazione e sviluppo di sistemi ed applicazioni integrati e, in particolare, di soluzioni ad alto contenuto tecnologico nell’avionica“.

Le opportunità nel settore Spazio e Difesa

La realtà acquisita da Rina ha tra le proprie referenze la partecipazione ai principali programmi aerospaziali nazionali e internazionali. L’operazione, che ha ottenuto le usuali autorizzazioni richieste nel settore, rappresenta per l’azienda un ulteriore passo nell’attuazione della strategia di crescita nel settore Spazio e Difesa, un anello chiave del funzionamento e dello sviluppo del Paese e del suo progresso scientifico e arricchirà ulteriormente le competenze che Rina oggi già possiede in materia di ingegneria dei software safety critical e di prototipazione di sistemi elettronici complessi. Rina è già attiva nel settore Aerospazio, Difesa e Sicurezza come uno dei fornitori di riferimento, contribuendo al trasferimento di tecnologie progettate per lo spazio ad altri settori industriali. Inoltre, l’azienda collabora da tempo con la European Space Agency, l’Agenzia Spaziale Italiana e i principali soggetti della filiera e partecipa ai più importanti progetti europei come l’evoluzione del lanciatore Vega e Galileo, il sistema globale di navigazione satellitare.

L’accordo dalla prospettiva strategica

Attraverso questa acquisizione Rina rafforza la sua posizione di soggetto nazionale qualificato per svolgere attività ad elevata sensibilità strategica. “Il sistema paese italiano trova nelle pmi del comparto della difesa un asset che incide sulla reputazione dell’Italia stessa, sulla sicurezza e sulla continuità delle attività”, dichiara Ugo Salerno, Presidente e Amministratore Delegato di Rina. “Ma si tratta di un patrimonio la cui frammentazione non consente di sfruttarne appieno le potenzialità. Con questa operazione vogliamo contribuire alla creazione di un polo di eccellenza. Da sempre Rina fa dell’innovazione un pilastro del proprio sviluppo, per questo, investire in un settore ad alto tasso tecnologico è un passo naturale”.

Andrea Storico, Socio fondatore di Interconsulting Engineering, aggiunge: “Siamo certi che questa operazione permetterà al ramo engineering di Interconsulting di consolidarsi e crescere ulteriormente. Da tempo collaboriamo con il Rina con ottimi risultati e ora potremo garantire una sempre migliore continuità operativa con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente, grazie alle sinergie che si potranno creare, mercati che presidiamo da oltre vent’anni.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4