Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PARTNERSHIP

5G dallo spazio, L’Aquila firma un accordo con l’Esa

Obiettivo la promozione di processi innovativi basati su applicazioni spaziali. Al centro la sperimentazione del nuovo standard nel capoluogo abruzzese: monitoraggio delle grandi infrastrutture e trasporto intelligente i due pilastri della collaborazione

15 Gen 2019

5G dallo spazio, L’Aquila firma un accordo con l’Esa. Si tratta di una collaborazione inter-istituzionale con l’obiettivo di promuovere processi innovativi basati su applicazioni spaziali che, sfruttando la nuova tecnologia in corso di sperimentazione nel capoluogo abruzzese, consentano di incentivare progetti per il monitoraggio strutturale delle grandi infrastrutture e il trasporto intelligente.

E’  l’obiettivo del “Memorandum of Intent” (Memorandum d’intesa) tra il Comune dell’Aquila, l’Agenzia Spaziale Europea, l’Università degli Studi dell’Aquila e la Regione Abruzzo approvato dalla giunta comunale e finalizzato all’attivazione della cooperazione per lo sviluppo della componente satellitare nel contesto dei sistemi 5G.

Una simile iniziativa è stata già sviluppata dall’Esa nella città olandese di Groningen, mentre in Italia le uniche sedi individuate sono quelle di Roma e L’Aquila. “Lo sviluppo della nuova generazione delle reti di comunicazione offre un’opportunità unica per lo sviluppo di applicazioni e servizi che, coniugandosi con le risorse della ricerca spaziale, porterà alla nascita di una vera Smart city – dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi -. Questo programma, insieme agli altri già messi in campo dall’amministrazione, consentiranno alla comunità aquilana di utilizzare in maniera ottimale ed efficiente le infrastrutture, materiali e immateriali, della città con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita urbana”.

L’Esa ha pubblicamente riconosciuto nel nostro territorio – ha detto ancora il sindaco – le condizioni per proporre azioni di altissimo profilo, coinvolgendo, oltre ai centri di ricerca già presenti, anche aziende già insediate o interessate a investire nel capoluogo abruzzese. Chi verrà coinvolto dall’Agenzia spaziale europea sarà chiamato a formulare delle proposte sulla base di bandi aperti a livello internazionale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
E
esa
L
l'aquila
S
spazio
S
sperimentazione

Articolo 1 di 2